Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

VITERBO - "Sant’Andrea pescatore, porta i pesci dal Signore, il Signore non li vo’, Sant’Andrea se li mangiò": quante volte i viterbesi da bambini - ma non solo - hanno canticchiato questa canzoncina mentre anno dopo anno ci si avvicina al 30 novembre? Non c’è viterbese che non celebri Sant’Andrea con il rito del piattino e dei mandarini posti fuori dalla finestra e destinati al santo pescatore, che in cambio lascia per grandi e piccini gustosi pesci di cioccolata.

VITERBO - Dal prossimo fine settimana prendono il via le Feste dell’Olio della Tuscia, in programma dall’8 novembre al 12 dicembre con visite ai frantoi, assaggi dell’olio novello, rievocazioni storiche, degustazioni di prodotti tipici, incontri sulle tecniche di produzione, eventi culturali, laboratori per bambini, passeggiate negli oliveti.

VETRALLA - Il rito della raccolta delle olive che si ripete nella Tuscia ogni anno, la consegna al frantoio, l'attesa per conoscere il "punto", e la bruschetta come primo test su gusto e colore di un prodotto di casa che ogni famiglia si porta dietro per un anno intero. Sono gesti che vengono compiuti in quasi tutta la provincia e non ci si rende conto quanto si stia, contemporaneamente, proteggendo la propria salute.

VETRALLA - Festa dell'olio non vuol dire solo bruschetta. Ben venga ovvio, come l'assaggio dell'ottimo oro verde della Tuscia, e tutto questo avviene anche a Vetralla, che, in qualità di Città dell'olio festeggia con “Frantoi aperti”. A questo però si aggiunge un'interessante iniziativa che impreziosisce la XVIII edizione di "Sì... V'olio": un ciclo di quattro conferenze dedicate alla scoperta delle proprietà nutraceutiche (neologismo da nutrizione e farmaceutica) dell'Evo sull'organismo umano.

VITERBO - Tre anni fa, il 31 ottobre, non c’era nulla. Quest’anno c’è stata una città piena di gente in ogni angolo: da Porta della Verità al Corso, da piazza Verdi a piazza del Plebiscito, fino a San Pellegrino e a piazza della Morte. È la scommessa vinta dalla Notte di Mezzo, l’iniziativa organizzata dall’associazione culturale Argot, che un anno fa ha lanciato un format di eventi in giorni in cui il calendario viterbese non proponeva nulla.

Altri articoli...