Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

VITERBO -  "Lo spettro dell'emergenza Covid-19 ha aggiunto una dimensione nuova ai nostri luoghi e ci ha invitato a rivedere i bilanci interni delle drammaturgie  – precisa Gian Maria Cervo, il direttore artistico di Quartieri dell'Arte –. Potremmo dire che abbiamo virato le drammaturgie sviluppate quest'anno al Festival verso l'abbraccio barocco, necessariamente virtuale e concettuale.

Altri articoli...