Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Estate Viterbese: il Mini Festival di Viterbo porta in scena i suoi Young Talents

Spettacolo
Font

VITERBO - Ci sarà già tanto “presente” ma, come nella migliore tradizione del Mini Festival di Viterbo, soprattutto tanto futuro, stasera, venerdì 4 settembre alle ore 21, in quella che possiamo considerare una delle piazze più belle d’Italia, piazza San Lorenzo.

Una serata a cura dall’Associazione Omniarts, all’interno dell’Estate Viterbese 2020, rassegna di spettacoli organizzata dal Comune di Viterbo, che, molto probabilmente, prenderà il posto del vero e proprio concorso canoro che, dopo 22 edizioni consecutive, salterà un anno, a causa del Coronavirus.

Si esibiranno tre ragazzi che hanno mosso passi importanti sui palchi del Mini Festival di Viterbo e che, ognuno a suo modo, sta cercando di trovare il loro posto nel panorama musicale italiano.

Giordano Ferri è stato una delle prime “icone” del Mini Festival di Viterbo, che si è aggiudicato nel 1998 e 1999, quando si mise davanti ad una certa Anna Tatangelo e tutti lo chiamavano “Pavarottino”. Oggi è un ancor giovane tenore che, tra le altre cose, ha anche cantato per il compianto M° Ennio Morricone. Proporrà una serie di evergreen che tutti potranno provare a cantare.

Alessandro Pirolli, diciottenne fresco fresco, è arrivato al Mini Festival di Viterbo nel 2015, dopo le ripetute apparizioni televisive di “Ti lascio una canzone”. Era un vero e proprio “uragano” e, adesso, sta trovando la sua strada originale. Sarà una serata all’insegna del suo percorso artistico, con i suoi inediti, dal disco “Teen Lovers”, divenuto anche un libro, lungo la via della musica “indie”.

Gian Marco Piccini, in arte “Timido”, porterà tutta la sua storia sul palco di piazza San Lorenzo; cinque pezzi inediti e una cover a sorpresa, per far conoscere tutta la sua artisticità, il suo racconto e il suo vissuto, dai primi passi compiuti al Mini Festival di Viterbo, che ha vinto nel 2005, 2006 e 2017, fino al percorso discografico intrapreso con la Melody Records.

Ed essendo la giornata in cui la città festaggia Santa Rosa, ci sarà anche una graditissima sorpresa, che il premiato duo Pirroni/Sdinami affiderà alla voce di Luisa Stella, anche lei al Mini Festival di Viterbo, qualche anno fa.

Come ormai di consueto, lo spettacolo sarà l’occasione per promuovere le iniziative per i più deboli che sono promosse dall’Associazione “Viterbo con Amore OdV”, tra le quali l’Emporio Solidale “I Care”; la raccolta fondi sarà, ancora una volta, realizzata dal “Mercatino dei Ragazzi”, che costituisce un raro e prezioso esempio di civismo per gli adolescenti della città.

L’ingresso allo spettacolo sarà gratuito ma, a causa delle cautele imposte dall’emergenza Covid-19, la prenotazione sarà obbligatoria, tramite messaggio Whatsapp o SMS al numero 327/2211332, con indicazione del nome dei partecipanti.

"Per tutti coloro che amano la musica e che hanno voglia di provare a gettare un’occhiata nel futuro- concludono gil organizzatori invitando a partecipare - sarà una serata da non perdere… vi aspettiamo".

Anselmo Cianchi