Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

BolsenArte Music Festival: al via stasera con quintetto swing Four Seasons Band

Spettacolo
Font

BOLSENA - S'inaugura stasera, 2 agosto la terza edizione di BolsenArte Music Festival, che prevede concerti e spettacoli a ingresso libero, alle 21,30, al Piccolo Teatro Cavour e nei luoghi più suggestivi del centro storico cittadino.

La manifestazione, diretta dal maestro Francesco Traversi, è ideata e organizzata dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Bolsena e gode del sostegno del Ministero della Cultura, della Regione Lazio e dell'Associazione 100 Città in Musica. BolsenArte Music Festival apre nuovamente le porte a generi di musica "trasversali" rispetto alla musica classica come il jazz d'autore, lo swing e la musica fusion.

Si parte il 2 agosto, in piazza dell'Orologio con il concerto del quintetto Four Seasons di Perugia (nella foto ospiti del JazzUp festival Viterbo) che proporrà brani celebri tratti dal repertorio del classico swing a circa un secolo dalla sua nascita.

A piazza dell'Orologio, dalle 21,30, il quintetto swing proporrà un ideale ponte tra gli anni '50 ed i giorni nostri, dove  passato  e  presente  si  fondono  per  raccontare  le  mille  sfumature  di  un  viaggio  tra  i  grandi  classici  della  tradizione  della  "Swing Era"  (N.K. Cole,  F. Sinatra,  E. Fitzgerald),  le  più  belle  canzoni  italiane  nel  mondo  (D. Modugno,  P. Conte, Mina) e le melodie contemporanee rivisitate nel loro stile, in cui eleganza  e  ironia  si  intrecciano  per  dar  vita  a  uno  spettacolo  raffinato  ma  al tempo stesso divertente.

Il festival si trasferirà poi al Piccolo Teatro Cavour, dove si terranno tre concerti: il 6 agosto il Duo Stocchi, violino e pianoforte, presenterà un interessante quanto inusuale programma incentrato su un repertorio di sonate antiche per violino rivisitate da autori di epoche posteriori; il 7 agosto, sarà la volta di Raffaele Battiloro, astro nascente del pianismo italiano e internazionale; l'8 agosto, salirà sul palco il quartetto jazz dell'artista lucano Raf Ferrari, in cui l'inedita presenza in organico del violoncello arricchisce la tipica sonorità del classico trio jazz, creando un'originale atmosfera aperta a insolite possibilità espressive.3

Conclusa la parentesi al Piccolo Teatro Cavour, il 9 agosto si ritorna all'aperto a piazza della Rocca, sotto il castello Monaldeschi, con il quintetto di ottoni Pentabel, che offrirà al pubblico un repertorio fatto di arrangiamenti inediti e raffinati di grandi classici. L'11 agosto, piazza San Rocco ospiterà Organ Trio, formazione composta da tre artisti romani molto quotati nell'ambito del genere fusion, per un concerto originale e seducente che abbraccia i gusti di almeno tre generazioni, dove i virtuosismi tecnici e la singolarità del sound fanno solo da preziosa cornice a un'esibizione contraddistinta da sperimentazioni influenzate dalle musiche di origine orientale e dallo stile fusion.

BolsenArte Music Festival si chiuderà il 13 agosto con il "Balletto sotto le stelle" in piazza Santa Cristina. Il cast artistico sarà composto dall'Orchestra Sinfonica di Roma Europa Musica di 42 elementi, diretta dal maestro Francesco Traversi, e da una selezione di 8 ballerini professionisti provenienti dalla Compagnia Nazionale "Raffaele Paganini" e dalla compagnia di danza "ALMATANZ" di Luigi Martelletta.

Lo spettacolo di oltre un'ora è incentrato sul balletto classico reinterpretato in chiave moderna ed è suddiviso in tre quadri scenici che guideranno lo spettatore in un intenso percorso che va dalla passione al sogno, passando per la magia. Il programma prevede l'esecuzione di due tra i più famosi e acclamati balletti del 1800, quali "Il lago dei cigni", in omaggio al lago di Bolsena, e "Lo schiaccianoci" di P.I. Tchaikovsky  preceduti da una fantasia sinfonica dall'opera "Carmen" di Georges Bizet, raramente coreografata e per l'occasione reinterpretata in maniera originale da Luigi Martelletta, ballerino e coreografo di fama internazionale, collega di R. Nurejev e V. Vassiliev, primo ballerino del Teatro dell'Opera di Roma per oltre una decade, coreografo della RAI e attualmente per la Compagnia Nazionale "Raffaele Paganini".

Per informazioni sugli spettacoli è possibile chiamare lo 0761 799923/795412 o scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..