Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

I Bemolli sono blu: lo straordinario concerto del pianista per passione, Hiroshi OE, ambasciatore del Giappone in Italia

Visto per voi
Font

VITERBO - Diplomatico, ma anche fantastico pianista. Applauditissimo il concerto straordinario nella chiesa di San Silvestro, anteprima “Solo per passione” del festival “I Bemolli sono Blu” del nuovo ambasciatore del Giappone in Italia, Hiroshi OE, per la prima volta a Viterbo.

Un'esibizione di alta capacità interpretativa di composizioni per pianoforte di Fryderyk Chopin, in particolare il Valzer op.34 n.2; la Mazurka op.33 n. 4, la Mazurka op. 50 n. 1; il Notturno op. 48 n. 1; la Polacca op.40 n.2; la Ballata op.23 n.1; la Ballata op.52 n. 4 e la Polacca- Fantasia op. 61.

Un crescendo stupefacente nell'esecuzione dei brani davanti ad una qualificatissima platea composta da esperti, appassionati, cultori. Tutti in piedi, al termine del concerto, per un lunghissimo applauso  per la professionalità dimostrata dall'ambasciatore.

“Apprezzo moltissimo Chopin, sono innamorato della sua musica – ha brevemente dichiarato il diplomatico alla fine del concerto – perché suscita fantastici sentimenti. In Giappone è molto diffusa l'attenzione per il compositore e pianista polacco”.

Una vera sorpresa l'anteprima del festival di musica che si aprirà domenica 3 ottobre e che, il giorno precedente al concerto di Hiroshi OE, sempre per “Solo per passione”, ha avuto come protagonista al piano Maria Primerano, cardiologa, musicista per vocazione, scrittrice per interiore necessità.

La rassegna “I Bemolli sono blu & Viterbo in Musica 2021” ha il sostegno del Fondo unico per lo spettacolo del Ministero per le attività culturali, della Regione Lazio, della Fondazione Carivit, e si svolge in collaborazione con  il Touring Club Italia sezione di Viterbo, l'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme e la Rivista Musica, gode del patrocinio, del Comune di Viterbo e l’appoggio tecnico del Conservatorio di Santa Cecilia, di Carramusa Group, Alfonsi Pianoforti, Balletti Park Hotel, Associazione Amici di Bagnaia, Fotoreporter Bruno Fini.

#ibemollisonoblu   -  Il programma è consultabile sul sito www.associazioneclementi.org

I concerti sono fruibili sui canali online dell'Associazione quali Facebook e Youtube, e si svolgono nel rispetto delle disposizioni normative antiCovid-19. Agli spettatori è richiestoi il Green Pass o altro documento equivalente.