Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

VITERBO - Scarpette rosse ovunque, per amplificare il no alla violenza contro le donne. Nei laboratori artigiani, nelle vetrine delle attività commerciali del centro storico, alla Cittadella della salute, all’Ufficio turistico, all’Assessorato allo Sviluppo Economico e in tanti altri luoghi ancora: il messaggio contro questo dramma risuonerà forte nelle forme dell’arte e della creatività.

VITERBO - Il 25 novembre infatti è la Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, non è una data scelta a caso. E' il ricordo di un brutale assassinio, avvenuto nel 1960 nella Repubblica Dominicana, ai tempi del dittatore Trujillo. Tre sorelle, di cognome Mirabal, considerate rivoluzionarie, furono torturate, massacrate, strangolate.
La Giornata è stata istituita dall'Onu con la risoluzione 54/134 del 17 dicembre 1999.

Altri articoli...