Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

VITERBO – La nota di Enrico Panunzi, Consigliere regionale del Partito Democratico: "Non sono favorevole all’ipotesi che la Tuscia possa ospitare il Deposito nazionale dei rifiuti radioattivi italiani. Ho parlato con il sottosegretario all’Ambiente Roberto Morassut e con l’assessore regionale alle Politiche abitative, Urbanistica, Ciclo dei Rifiuti e impianti di trattamento, smaltimento e recupero Massimiliano Valeriani, che mi ha espresso la contrarietà della Regione Lazio.

ROMA - Questo dichiara in una nota Massimiliano Valeriani, assessore al Ciclo dei Rifiuti della Regione Lazio: "La Carta nazionale delle Aree Potenzialmente Idonee alla localizzazione del Deposito Nazionale dei Rifiuti Radioattivi include anche 22 siti nella provincia di Viterbo, che sarebbero potenzialmente validi per custodire le scorie nucleari italiane.

VITERBO - La nota di Francesco Battistoni, Senatore di Forza Italia: "È stata pubblicata questa notte, nel totale silenzio del governo, la mappa delle aree geografiche che potranno ospitare il deposito dei rifiuti radioattivi italiani. Inizia ufficialmente il percorso che porterà all'individuazione dei luoghi di conferimento dei rifiuti radioattivi a bassa media ed alta entità.

Altri articoli...