Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

VITERBO – Il Rotary Club di Viterbo, con la collaborazione del Rotaract e dell’Interact di Viterbo, organizza la seconda edizione del Premio fotografico Philipp Bordignon che ha per oggetto “Viterbo nei ricordi... agli occhi del mondo”.

Il premio è riservato ai giovani fotografi amatoriali, rotariani e non, di età compresa tra i 14 ed i 30 anni, a qualunque nazionalità appartengano.

Tre temi i temi in cui si articola, tutti dedicati alla città dei papi: “Viterbo nei monumenti”, “Viterbo nel paesaggio”, “Viterbo nelle tradizioni e nel folklore”.

Una bellissima occasione per i giovani che vivono o che siano transitati in città, immortalando angoli, monumenti o situazioni caratteristiche; potranno infatti pescare nell’album dei ricordi fotografici e trasmettere i propri lavori al Club. Non solo, potrebbe essere anche l'occasione per tornare o venire per la prima volta ad ammirare il centro storico più bello d'Europa e i paesaggi circostanti, scoprire angoli o scorci unici e pensare una foto dedicata al concorso.

Il premio è dedicato a Philipp Bordignon, prematuramente scomparso, nel 2014, volontario della Croce Rossa e dei vigili del fuoco, nato a Bolzano ma residente a Celleno dal 2008, dove ha raggiunto la famiglia.
Artista eclettico in ogni sua attività, dalla danza alla musica (suonava la chitarra ed il violino), fino allo sport (sciava su snowboard, amava la vela d’altura ma anche il Laser, il rugby, il golf) e ovviamente la fotografia, per cui curava in maniera maniacale tutte le sue attrezzature, i suoi microfoni, le sue macchine fotografiche. A questa passione è dedicato il concorso, un modo per ricordare un socio sempre disponibile e pronto all'aiuto al prossimo.

Nel viterbese è stato socio del Club di Sutri e Tuscia Ciminia dal 25 novembre 2010, e poi, dal giugno 2013, dell’E-club of Roma. Nel 2011 è stato primario artefice della rinascita del Rotaract di Viterbo.

Le foto andranno inviate nel mese di settembre, esattamente dalle ore 8 del giorno 01/09/2020 alle ore 20 del 30/09/2020, esclusivamente tramite mail all’indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. La partecipazione è gratuita.

Una giuria composta da un esperto nella materia fotografica, da un esperto in storia dell’arte e da un esperto in tradizioni viterbesi, esaminerà le fotografie valutandole per l’inerenza al tema, la qualità, l’originalità e la creatività.

La presentazione delle foto e la premiazione dei vincitori per ogni categoria avverrà a Viterbo il 10 dicembre 2020 in luogo ed orari che saranno successivamente comunicati.

Il primo classificato, in ognuno dei tre temi, otterrà un buono del valore di 400 euro da utilizzare per l’acquisto di accessori per la fotografia, presso l’esercizio Foto Video Mecarini via S. Bonaventura 70, Viterbo.

Il bando integrale può essere consultato seguendo il link http://www.celleno.com/BandoViterbo.pdf dove è possibile anche visionare l'intero regolamento e compilare la scheda di partecipazione.

MANTOVA - Raccontiamo una storia di un ragazzo lombardo, appassionato di musica, che abbiamo conosciuto come "Jakers", fan dei Dear Jack, amico dei ragazzi e di molti sotenitori, presente qualche anno fa al concerto di Soriano nel Cimino. Raccontiamo di Alessio perché nel giro di pochi giorni quello che era uno sfogo social sta diventano notizia nazionale, e riteniamo giusto stargli vicino.

Altri articoli...