Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Sole, gioia e coriandoli per il ritorno del Carnevale Viterbese

VITERBO - Doveva essere una festa e così è stato: ai 500 figuranti in maschera organizzati nei gruppi della sfilata si sono aggiunte famiglie, tante, e un'infinità di bambini mascherati che hanno dato il vero senso della giornata, quello del divertimento.

La sfilata è partita come previsto dal Sacrario, conquistando via Marconi. Moto, Fiat 500, auto d'epoca, guidati da personaggi in gran parte mascherati, hanno aggiunto colore a quello delle maschere. Puffi, figli dei fiori, emoticons, zumbere preistoriche, coldplay, fantasy, tutto è servito a donare gioia ai piccoli che, dal marciapiede, hanno partecipato tirando coriandoli.

Musica e spettacolo con i giullari di Ludika, il complesso bandistico Pistella di Vatralla, le Majorettes Starlight Ferentum, Musici e sbandieratrici Centro storico, Musici Sbandieratori Pilastro e qualche piccolo carro di Vitorchiano per rendere tutto perfetto, complice un sole che ha aggraziato una giornata annunciata come freddissima. Tra le maschere anche la consigliera Chiara Frontini (gruppo spazzacamini), sul marciapiede, ad ammirare lo spettacolo, la consigliera, e neo mamma, Antonella Sberna con il marito Daniele Sabatini.

Il Carnevale Viterbese è tornato, non resta che proseguire lungo la strada per fare ogni anno uno spettacolo più bello.

T. P.