Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

In evidenza

VITERBO - Sabato 22 settembre, dalle 21,30 alla mezzanotte, torna l'apertura serale del museo civico con visita guidata, tutto ad ingresso gratuito.

VITERBO - In questa aria di festa viterbese la soddisfazione delle socie di 'Fusi con arte' è immensa: “La mostra ‘Una notte per Rosa’ non ha rappresentato, infatti, unicamente un’occasione per riportare alla luce, nel nostro piccolo, tecniche di ricamo risalenti al periodo che va dall’XI al XVI secolo, ma anche, e soprattutto, la gioia di poter omaggiare così da vicino la nostra piccola grande Santa" queste le parole di Alberta Bianchi, presidente dell’Associazione Fusi con Arte.

VITERBO - Ultimo giorno oggi (5 settembre) per la mostra degli studenti del Liceo classico Mariano Buratti "Santa Rosa, una storia vera" presso la Sala Anselmi di via Saffi.

VITERBO - “Sagome, storie di artiste ignorate”: prosegue con successo allo Spazio Pensilina la personale di Rossana Borzelli. La struttura a piazza Martiri d'Ungheria ospita l'originale mostra, sagome in ferro dipinto alte due metri e mezzo. Ognuna raffigura un'artista, ognuna di un'epoca diversa, ma tutte accomunate dall'essere state ignorate o dimenticate.

VITERBO - Prosegue con successo la mostra "Santa Rosa, una storia vera" allestita presso la sala Anselmi di via Saffi dagli sudenti del Liceo classico "Mariano Buratti". Con la giornata odierna (venerdì 31 agosto) inizia un ciclo di mini conferenze gestite dagli studenti stessi che presentano i risultati di particolari piste di ricerche.

VITERBO - Una mostra didattica dedicata interamente alla figura di Santa Rosa è quella che verrà inaugurata questo pomeriggio, 28 agosto alle ore 17.00 presso la Sala Anselmi di via Saffi 49. La mostra, "Santa Rosa: una storia vera" è il risultato di un lavoro di ricerca e progettazione che ha visto coinvolti gli studenti della classe IIIC del Liceo Classico “Mariano Buratti” nel corso dell’anno scolastico 2017-2018, come iniziativa di alternanza scuola-lavoro.

VITERBO - È appena uscito per la casa editrice Sette città il libro "Rumore, sudore e vecchie cassette. Viterbo e il rock ad alto volume".
L'opera enciclopedica (202 pagine) nasce dalla competenza maniacale in materia dell'autore, Daniele Guglielmi. Appassionatissimo di musica, in particolar modo di questa frangia così estrema ma allo stesso tempo radicata sul territorio.

TARQUINIA - La danza ha avuto un ruolo saliente tra i popoli antichi, accompagnando non solo i momenti salienti della vita, ma anche la quotidianità, nonché la morte, come le nostre tombe dipinte attestano. Partendo dalla storia degli studi e dall'origine della danza, Elisa Anzellotti giovane studiosa con la passione per questa arte che coltiva fin da bambina, è riuscita a ricostruire con un approccio rigoroso i diversi modi di percepire la danza presso Etruschi, i Greci e i Romani, con un sottoparagrafo dedicato agli Egiziani.

SUTRI - Usare il cervello è il miglior modo per progredire. Per rivoluzionare. Per applicare una visione alla vita di una comunità, e non sognarne una. Usare il cervello: un auspicio per il futuro, un libro di raffinata potenza. Come quello scritto da Gianvito Martino e Marco Pivato: “Usare il cervello. Ciò che la scienza può insegnare alla politica”, per i tipi de La Nave di Teseo, che verrà presentato dal sindaco di Sutri, Vittorio Sgarbi, il prossimo 23 luglio, alle ore 19.00, presso la Chiesa di San Francesco.

VITERBO - "La mia Francigena" presentato ufficialmente a Palazzo dei Priori: il lilbro e la promessa fanno rumore e diventano notizia nazionale. Stamani, domenica 15 luglio, alle 11.15 Stefano Mecorio sarà intervistato a Radio24 nel programma I Padrieterni di Federico Taddia e Matteo Bussola. 

VITERBO - Tutto inizia nel gennaio 2016, una consueta notte invernale e un telefono che squilla. E' Andrea che chiama l'amico di tante follie, Stefano. Nasce l'idea di fare la "via Francigena", cogliere dettagli, respirare l'aria del pellegrino e fornire il territorio di una cosa che manca da sempre, una guida asciutta, simpatica, ironica. La guida di Andrea Arena e Stefano Mecorio.

VITERBO - Torni a scrivere di Andrea Arena e ti fermi, qualsiasi parola surperflua sarebbe davvero inaccettabile. Ci riprovi, e lo rivedi in un qualsiasi angolo della redazione, che dice "no" e magari sbuffa. Non è facile, non lo sarà mai, ma come Stefano Mecorio ha trovato il coraggio di mettersi scarpe comode e raccontare per lui (e con lui) la via Francigena senti che ce la puoi fare, evitando il più possibile la melassa. L'occasione per riunire ancora amici e colleghi è la presentazione di "Genio & sregolatezza", la raccolta dei suoi taglienti e unici scritti, pubblicati nel decennio di storia della sua omonima rubrica, prima su Melting pot e poi su Move Magazine.

Pubblicità
Iscriviti tramite il nostro servizio di abbonamento gratuito alla newsletter per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuove informazioni.