Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

In evidenza

MONTALTO DI CASTRO - Il Mythos Opera Festival fa tappa nell’alto Lazio e propone serate dedicate all’Opera Lirica, con artisti di fama internazionale.
A Montalto di Castro l’avvicendarsi di celebrità del mondo del “bel canto” caratterizzerà il festival operistico organizzato dall’assessorato alla cultura, in collaborazione con il Mythos Opera Festival.

SUTRI - Teatri di Pietra, la prestigiosa kermesse tra arte, danza e teatro in corso nell’Anfiteatro romano di Sutri, dopo le incursioni nei classici latini e greci, continua, mercoledì 18 luglio alle 21,15, con la grande musica.
A salire sul palco saranno i Dark Side (Augusto Galli, bassista e cantante, Pierangelo Mezzabarba, chitarrista, Dario Pellegrini chitarre elettriche e acustiche, Daniele Michelacci batteria, Marco Berni tastiere, Marcello Balena sax, Andrea Delle Monache chitarre) con un imperdibile omaggio ai Pink Floyd.

VIGNANELLO - Colpo grosso per la Festa dei santi patroni San Biagio e Santa Giacinta, con il comitato che continua ad abituare bene compaesani e soprattutto tanti appassionati di musica. Il concerto di questo 2018 sarà davvero unico, con protagonista Ermal Meta, uno degli artisti meno propenso a salire sui palchi di piazza senza biglietto.

SUTRI - Un anfiteatro incantato ha accolto la scorsa settimana il romanticismo di Chopin e Leopardi, due maestri lontani anagraficamente di una generazione ma legati da un'opera poetica e musicale parallela, prodotta in solo 39 anni di vita.

VITERBO - Quando suona la batteria sembra perdersi in un'altra dimensione, fatta di musica e suoni. Una passione che gli si legge negli occhi e che guida quei movimenti così rapidi, eppure così precisi. Basta ascoltare Dario Panza per qualche istante per rendersi conto che questo giovane talento di strada ne farà davvero tanta. È partito da Viterbo, e si è fatto conoscere in pochissimo tempo nel panorama musicale nazionale ed internazionale.

VITERBO – Una musica che è molto più di testi e note, è un invito alla riflessione sul tema dell'intercultura. Un viaggio attraverso melodie che hanno scandito i momenti principali della storia della Grecia.
Sonorità nuove, insolite per la cultura italiana, sono arrivate venerdì sul palco del JazzUp Festival grazie alla suggestiva esibizione del gruppo Evì Evàn.

Pubblicità
Iscriviti tramite il nostro servizio di abbonamento gratuito alla newsletter per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuove informazioni.