Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Al centro storico di Tarquina va in scena la “Sfilata di moda al contrario”

Sagre e Feste
Font

TARQUINIA – Ultimi preparativi per la “Sfilata di moda al contrario”, l’iniziativa promossa dall’associazione Viva Tarquinia, in collaborazione con l’associazione Oltrepensiero, e patrocinata dall’amministrazione comunale. Venerdì 24 luglio, dalle ore 21,45, i riflettori si accenderanno su corso Vittorio Emanuele II che, per l’occasione, diventerà una splendida passerella.

Pin It

Le modelle non sfileranno, perché ferme al centro della via. Saranno le persone a camminare ai loro lati, sui marciapiedi, per ammirare e, nel caso, acquistare i vestiti e gli accessori proposti dalle attività commerciali.

“Il tutto nei rispetto delle distanze di sicurezza e delle disposizioni previste per limitare la diffusione del coronavirus – sottolineano le due associazioni -. Le ragazze saranno al centro del corso. Le persone passeranno ai loro lati. Da una parte si salirà da piazza Cavour verso piazza Giacomo Matteotti. Dall’altra si scenderà nella direzione opposta.

Questa manifestazione nasce dall’idea di promuovere i negozi del centro storico e valorizzare le bellezze del cuore di Tarquinia, nelle ore serali di questa particolare estate. Rivolgiamo un invito agli appassionati di moda e a tutti i curiosi, perché partecipino all’evento. Non rimarranno delusi. In questi giorni c’è un grande lavoro da parte dei volontari, per preparare gli abiti e rifinire gli ultimi dettagli della sfilata. Che sarà al contrario, con le modelle a osservare il pubblico sfilare”.