Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

La pro loco Viterbo lancia l'idea della White Dinner San Faustino

Sagre e Feste
Font

VITERBO -  Come una Fenice, anche in città mano a mano sono tante le iniziative che risorgono dalla cenere. Tra queste una dei must della Pro loco Viterbo, che era solita organizzare una cena in perfetto stile parigino, tinta di bianco, nel centro storico.

Pin It

Quest'anno, per dare un segnale forte la Pro Loco propone di ritrovarsi per una cena tutta in bianco in piazza San Faustino, un quartiere spesso segnato da fatti poco piacevoli, per dimostrare come la condivisione e la vita insieme possono cambiare la storia.

Questa la proposta, come annunciato sui social: "Venerdi 26 agosto 2022 abbiamo chiesto al Comune di Viterbo di poter rifare, dopo due anni di stop, la white Dinner Viterbo a piazza San Faustino, per dare un segno.

La piazza, da poco completamente rifatta, è bellissima, con la fontana antica voluta nel 1200 dagli abitanti del quartiere che si autotassarono per costruirla. E una chiesa, intitolata San Faustino e Giovita, meravigliosa, con all’interno la Madonna della Luce, chiamata così perché era la prima chiesa ad aprire e all’alba i contadini andavano a pregare prima di andare a lavorare.

Ringraziamo già da ora Don Flavio che ha dato disponibilità a tenerla aperta tutta la sera. Immaginiamo una serata bella, come è la white dinner, marchio registrato dalla pro loco nel 2016, tra convivialita, musica, con premi ai migliori gruppi ed allestimenti, in uno dei quartieri più ricchi di storia e cultura di Viterbo, da anni purtroppo dimenticato ed abbandonato. Che ne pensate?".

La proposta è avanzata, nelle dichiarazioni del sindaco Frontini si è parlato molto spesso di riempire San Faustino di eventi, come se fosse un contenitore, dove la cultura e il divertimento possano cambiare le cose. Questo potrebbe essere il primo passo.

T. P.