Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Viterbo nei versi di Dante: Paesaggio, monumenti e personaggi storici viterbesi nelle citazioni del Sommo Poema

Mostre
Font

VITERBO - In occasione del Dantedì, la Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per l’area metropolitana di Roma, la provincia di Viterbo e l’Etruria meridionale aveva programmato, in collaborazione con il Comune di Viterbo, un evento culturale dedicato alle tante citazioni dantesche del territorio viterbese e dei suoi monumenti, e di fatti e personaggi che con la Città dei papi hanno diretta relazione.

Pin It

L’Alighieri scrisse il Sommo Poema negli anni tra il 1304-7 e il 1321, lontano da Firenze, dov’era nato. Nella Città del giglio aveva esercitato attività politica per oltre un decennio: consigliere del Popolo, poi componente del gruppo dei “Savi”, priore e più volte ambasciatore, era stato raggiunto nel 1301 dalla condanna al rogo in contumacia con la distruzione delle case e l’esilio, pronunciata dai nuovi governanti fiorentini.

La condanna l’aveva colto lontano da Firenze, dove non fece più ritorno, trovando rifugio a Ravenna, dove morì nel 1321 e dov’è tuttora sepolto.

"​Anticipiamo sul nostro sito web (clicca qui per visionare il materiale​) e sui nostri social (seguite le nostre #pillolesuDante su Facebook, Instagram e Twitter) parte del contenuto - precisano dalla Soprintendenza - che ci auguriamo di esporre presto compiutamente, accompagnando le relazioni con la declamazione dei versi danteschi, non appena finita l’emergenza Coronavirus, in una sede idonea della Città dei papi e nella giusta cornice celebrativa".