Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Una boccata d'arte: tra un mese arriva a Ronciglione la mostra diffusa che legherà l'Italia

Mostre
Font

RONCIGLIONE- Sarà ammirabile il 12 e 13 settembre 2020 la mostra itinerante dedicata a 20 artisti in 20 borghi, una per ogni regione italiana, che proseguirà fino all'11 ottobre.

Pin It

Ronciglione è tra i venti borghi scelti per ospitare la manifestazione nazionale "Una boccata d'arte", un progetto d'arte contemporanea, diffuso e corale, realizzato da Fondazione Elpis in collaborazione con Galleria Continua.

"Una boccata d'arte" desidera dare un significativo contributo per il sostegno dell'arte contemporanea e la valorizzazione del patrimonio culturale e paesaggistico italiano, proprio ora che il Paese attraversa un momento difficile.

I borghi selezionati saranno animati in settembre da venti installazioni temporanee realizzate, per la maggior parte in esterni, da artisti italiani emergenti e affermati, invitati da Fondazione Elpis e Galleria Continua. Venti artisti per venti borghi, in tutte e venti le regioni d'Italia.

Ronciglione, come rappresentante del Lazio, ospiterà nel weekend del 12 e del 13 settembre – in contemporanea con gli altri paesi italiani scelti – le opere dell'artista Marta Spagnoli, nella suggestiva location della Chiesa di Sant'Andrea. La mostra rimarrà attiva per un mese, favorendo incontri per gli appassionati d'arte, i collezionisti e gli operatori del settore, e incentivando il turismo di prossimità e la curiosità di chi ama vivere il proprio territorio e le iniziative che esso propone.

Marta Spagnoli vive e lavora a Venezia, dove ha recentemente ultimato i suoi studi all'Accademia di Belle Arti. Documentazioni fotografiche, illustrazioni scientifiche, rappresentazioni di tradizioni poetiche antiche, classiche e contemporanee sono le informazioni visive che l'artista utilizza per esplorare il potenziale di strutture, relazioni e significati. I suoi principali campi di interesse sono le forme organiche, animali e vegetali, e l'uomo nella sua dimensione mitica. È membro di Fondazione Malutta assieme ad altri trenta artisti tra i 20 e i 35 anni. Le sue opere sono state esposte in numerose mostre personali e collettive presso istituzioni e gallerie.

"Con Una boccata d'arte, che vede il coinvolgimento del nostro comune, unico nel Lazio – ha dichiarato il consigliere delegato alle politiche culturali, Massimo Chiodi – si vuole lanciare un messaggio positivo per il sostegno dell'arte contemporanea e la rivitalizzazione del patrimonio culturale e paesaggistico italiano, di cui i nostri borghi sono preziosi custodi. Proprio attraverso la vitalità dell'arte e le opere contemporanee dell'artista Marta Spagnoli, che ha lavorato con molta perizia nella preparazione del suo intervento, potremo dare una nuova identità al nostro borgo, rappresentato dalla suggestiva location di Sant'Andrea. Sarà un modo per ammirare il paese con uno sguardo nuovo e contemporaneo, cogliendo la grande occasione di visibilità che ci viene offerta".

Entusiaste dell'iniziativa anche la dottoressa Tiziana Ceccarelli, responsabile dell'Istituzione Biblioteca Comunale "R. Bellatreccia" di Ronciglione, che ha curato la parte promozionale ed organizzativa riguardante il borgo, e l'architetto Giovanna Saracino, presidente dell'Istituzione, in quanto le opere degli artisti rimarranno esposte per un mese offrendo una preziosa occasione di visibilità e favorendo gli incontri in sicurezza, all'aria aperta.