Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

La storia del Palio apre gli eventi della sagra della Castagna di Soriano

Le lance dei cavalieri per il Palio

Mostre
Font

SORIANO NEL CIMINO - La cinquantesima edizione della Sagra delle Castagne si è aperta sabato scorso, 2 settembre, con una ricca anteprima presso le Scuderie di Palazzo Chigi-Albani, che ha visto l'inaugurazione della mostra che raccoglie ed espone tutti i palii del Palio delle Contrade dal 1970 al 2016 e, contestualmente, la presentazione di quello del 2017 realizzato per l'occasione da quattro artisti sorianesi - Paolo Berti, Luigi Fondi, Alvaro Ricci, Riccardo Sanna - ciascuno dei quali ha dipinto una contrada.


Pin It

La Sagra delle Castagne, organizzata dall'Ente Sagra presieduto da Antonio Tempesta in stretta collaborazione con il Comune, è una grande manifestazione storico-rievocativa (e non solo) che vede protagoniste le quattro contrade della cittadina: Papacqua, Rocca, San Giorgio e Trinità. Negli ultimi anni ha ottenuto un riscontro di respiro nazionale, attirando l'attenzione dei media e di visitatori da tutta Italia e oltre. Tra i principali eventi che la contraddistinguono, spicca il Palio delle Contrade, una torneo medioevale tra cavalieri e arcieri, quest'anno in programma domenica 1° ottobre al campo Giannotti. Questo l'albo d'oro del Palio: 16 vittorie Papacqua, 14 Trinità, 8 San Giorgio, 7 Rocca.

Nel 1968, riprendendo un'antica tradizione, la Pro Loco di Soriano allora guidata da Dante Terzini volle riprendere l'organizzazione della Sagra delle Castagne, unendo fin da subito l'aspetto gastronomico con quello rievocativo. Nel 1970 nasce la giostra degli anelli, in cui i cavalieri devono infilare un anello con una lancia. Dal 1971 la gara per la conquista del Palio viene resa più difficile, inserendo anche il torneo degli arcieri. Dal 1979, per la necessità di sostituire il drappo originale del Palio che viene consegnato al vincitore, si decide che ogni anno il Palio verrà eseguito da un artista e rimarrà definitivamente alla contrada vincitrice. Dal 2009 viene bandito un concorso nazionale annuale per la scelta del Palio, che oggi deve rispettare le misure di 120 centimetri di altezza e 60 di larghezza. Dopo l'eccezionalità del 2017 in occasione del cinquantesimo anniversario della Sagra delle Castagne, dal 2018 verrà ripresa la tradizione consolidata del concorso nazionale.

Gli eventi successivi della Sagra delle Castagne 2017 sono in agenda dal 24 settembre al 15 ottobre. Per il programma completo: www.sagradellecastagne.com.