Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Arriva la primavera e sboccia Cultura in Gradi

Libri
Font

VITERBO - Con la Primavera, e il secondo semestre, ritorna “Cultura in Gradi”. Il Dipartimento di Scienze Umanistiche, della Comunicazione e del Turismo (DISUCOM), con l’obiettivo di alzare la temperatura culturale di Viterbo e creare attenzione sulle diverse aree di ricerca e didattica attive in dipartimento, a partire da giovedi 21 marzo promuove e ospita una serie di incontri nell’aula magna di Santa Maria in Gradi che affronteranno in particolare quest’anno il tema della scrittura e della narrazione in diversi contesti mediali e comunicativi con testimonianze professionali di qualità altissima.

Pin It

“Cultura in Gradi” è una proposta aperta alla città, in particolar modo agli animatori culturali e del mondo dei media, ai docenti e agli studenti di tutte le scuole superiori per catalizzare l’attenzione del territorio sulla cultura – quest’anno sulla necessità vitale della narrazione – come alimento vitale quotidiano.

Con “Cultura in Gradi”, il Dipartimento – racconta Il prof. Fiorentino, Direttore del Disucom – richiama l’attenzione sul processo creativo della scrittura e della narrazione che si iscrive nei diversi formati mediali, dalla musica, al giornalismo, al cinema, alle serie televisive, fino al medium della scrittura per eccellenza, il libro, che oggi vive ancora parte importante all’interno di un ecosistema mediale digitale. Con l’ingresso della Primavera, il nostro dipartimento si apre alla città, ai lettori, e a tutti gli appassionati della scrittura, incontrando autori che con la loro competenza e testimonianza operano con altissima qualità nel mondo della produzione e dell’animazione editoriale.

Gli incontri si apriranno giovedi 21 marzo alle 11 con la presenza di Emidio Clementi, musicista e scrittore, voce, bassista e autore dei testi dei Massimo Volume. Seguirà poi lo scrittore Antonio Manzini, regista e attore, tra l’altro creatore per Sellerio del vicequestore Rocco Schiavone. A chiudere gli incontri a maggio Andrea Purgatori, giornalista del Corriere della Sera, autore di inciheste e reportage importanti legati agli “anni di piombo” e allo stragismo, ma anche sceneggiatore di film ispirati alle sue stesse inchieste, come Il muro di gomma o Fortapàsc.

Nel primo incontro Emidio Clementi parlerà della propria esperienza personale di autore di testi per canzoni e, in maniera più ampia, di autore letterario, mostrando le differenze tra le tipologie di scritture destinate a usi sempre narrativi ma piuttosto diversi, evidenziando corrispondenze o differenze formali e contenutistiche.

Questo è il programma di "Cultura in Gradi".
Aula Magna di Santa MARIA IN GRADI

EMIDIO CLEMENTI, Musicista e scrittore. Introduce Stefano Pifferi
Scrivere per la musica. Scrivere per la letteratura
Giovedì 21 marzo 2019, ore 11

ANTONIO MANZINI, Scrittore e regista. Introduce Rossella Cravero
Le parole segrete di Rocco Schiavone
Lunedì 25 marzo 2019, ore 15

ANDREA PURGATORI, Giornalista, sceneggiatore e scrittore. Introduce Filippo Grazzini
Narrazioni civili
Giovedì 16 maggio 2019, ore 11