Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

In musica - Art city: il magico suono dell’arpa gesuita di Lincoln Almada

Spettacolo
Font

VITERBO - Continuano con successo gli appuntamenti con la musica senza confini nei più bei luoghi del Lazio di “In Musica”, rassegna curata da Cristina Farnetti nell’ambito di ArtCity 2018, la programmazione del Polo Museale del Lazio diretto da Edith Gabrielli.

Pin It

Sono due le occasioni che "In Musica" offre per lasciarsi incantare dal magico suono dell’arpa gesuita: sabato 18 agosto all’Abbazia di Fossanova a Priverno (Lt) e domenica 19 agosto alla Basilica di San Francesco a Viterbo.

In entrambe le date, il celebre arpista Lincoln Almada sarà protagonista di Un solo cammino. Dai Conquistadores all'America Latina. Un concerto che promette di essere un viaggio sonoro nella musica tradizionale del Messico e della regione guaranì (fra nord dell’Argentina, Paraguay e sud del Brasile), in cui elementi autoctoni incontreranno motivi e ritmi della Spagna e del Portogallo del ‘500 e del ‘600, del ‘700 europeo e dell’Africa degli schiavi, riversando ciascuno musicalità decisamente contrastanti: jácaras spagnole, suites, motivi popolari indios, zarambeques.

Strumento poco conosciuto in Italia, l'arpa gesuita è rimasta invariata da quando nel ‘500 arrivò in Sudamerica grazie ai missionari gesuiti, diventando in particolare lo strumento principe della musica tradizionale nella regione del Guaranì, fra nord dell’Argentina, sud del Brasile e Paraguay.

Lincoln Almada è nato in Paraguay, dove l’arpa conserva ancora le antiche tecniche perdute da tempo in Europa. Fin da molto giovane suona in diverse formazioni, soprattutto di musica tradizionale. Più tardi integra queste esperienze nel suo percorso interpretativo con l’arpa fondendo anche le successive influenze raccolte da differenti tradizioni culturali in un suo stile personale. Nel suo repertorio riunisce i ritmi della regione guaraní (Paraguay e litorale argentino), la musica « llanera » ( Colombia e Venezuela) e la musica afro-latinoamericana (Cuba e Perú).

“In musica” è una rassegna curata da Cristina Farnetti nell’ambito di ArtCity 2018, la programmazione del Polo Museale del Lazio diretto da Edith Gabrielli che da giugno a settembre offre ai cittadini della regione e ai tanti turisti in visita nel nostro Paese oltre 150 iniziative, fra arte, architettura, letteratura, musica, teatro, danza e audiovisivo e che nel 2017 ha registrato complessivamente quasi 600.000 presenze.

sabato 18 agosto ore 19.00
Priverno, Abbazia di Fossanova

domenica 19 agosto, ore 21.00
Viterbo, Basilica di San Francesco

Un solo cammino. Dai Conquistadores all'America Latina
Lincoln Almada arpa gesuita

Ingresso gratuito a esaurimento posti - Info e prenotazioni Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

PROSSIMO CONCERTO VITERBESE:

sabato 22 settembre ore 17.30
Viterbo, Santuario Madonna della Quercia
Vergine Bella/Pulchra Virgo. Otto secoli di poesia e musica al femminile
Maria Chiara Pavone soprano
Serenella Isidori voce recitante
Gino Nappo organo e clavicembalo

Santuario Madonna della Quercia
Piazza del Santuario Località la Quercia
Viterbo (VT)
tel. +39 0761 303430

Ingresso gratuito a esaurimento posti