Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

La musica è pericolosa: la lezione – concerto di Nicola Piovani al Teatro Comunale Rossella Falk

Spettacolo
Font

TARQUINIA - Sold out per il secondo appuntamento della stagione teatrale del Teatro Comunale Rossella Falk, promossa dal Comune di Tarquinia e ATCL – Associazione Teatrale fra i Comuni del Lazio con il finanziamento del Ministero per i beni e le attività culturali e del turismo e della Regione Lazio. Protagonista la grande musica, e uno dei compositori più noti e amati dal grande pubblico: Nicola Piovani in scena a Tarquinia con Marina Cesari al sax e Marco Loddo al contrabbasso sabato 1 febbraio ore 21.

Pin It

"La musica è pericolosa", lezione – concerto, è una sorta di racconto autobiografico, commissionato per la prima volta dal Festival di Cannes nel 2003, in cui Nicola Piovani condivide con il pubblico esperienze, ricordi ed emozioni di oltre quaranta anni di carriera: gli inizi con le musiche dei cinegiornali nella Facoltà di Filosofia insieme a Silvano Agosti, il primo film e l'incontro con il grande cinema, da Bellocchio a Monicelli, dai fratelli Taviani a Nanni Moretti; e il grande incontro con Federico Fellini, per il quale ha scritto le musiche degli ultimi tre film (Ginger e Fred, L'intervista e La Voce della Luna).

Sulla scia di ricordi ed aneddoti, il Maestro ripercorre i grandi incontri che hanno segnato il suo percorso, da Federico Fellini, ricordato con affetto nelle piccole manie e ammirazione per la maestria di regista, e Vincenzo Cerami e Benigni, con episodi divertenti e commoventi insieme. Esperienze di vita tra musica, cinema, teatro che Nicola Piovani ha raccontato accompagnandole con le note del suo pianoforte, perché, ha sottolineato "Non ricordo un solo momento della mia vita in cui non ci sia stata la musica".

Prossimo appuntamento domenica 16 febbraio ore 18.30, con EDUARDO’S ROCK in cui Antonello Fassari (già diretto da Eduardo alla fine degli anni ‘70) e Gino Auriuso, accompagnati dall’eleganza di Irma Ciaramella e dalla forza della musica Rock, vi condurranno nella vita del geniale attore, regista ed autore napoletano; tutto il percorso sarà scandito dalla produzione drammaturgica eduardiana. Lo spettacolo farà perno su brani tratti da famosissimi testi teatrali quali Questi Fantasmi, Uomo e Galatuomo, L’Arte della Commedia, Filumena Marturano ed altri.