Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Centro Produzione Danza TWAIN: tra sperimentazioni e spettacolo per bambini, torna la stagione a Tuscania

Spettacolo
Font

TUSCANIA - Prosegue con altri tre appuntamenti la stagione autunnale di danza, teatro e performance del Centro Produzione Danza TWAIN, direzione artistica Loredana Parrella, che prevede due appuntamenti al Supercinema (29 ottobre e 12 novembre ore 21) e uno al Teatro Il Rivellino (17 dicembre 2023 ore 17.

Pin It

Il 29 ottobre alle ore 21 al Supercinema il Balletto Teatro di Torino, che recentemente ha festeggiato 40 anni di attività, sperimentazione e collaborazioni, presenta “Sista”, duo danzato da Marta Ciappina e Viola Scaglione creato “sulla tessitura invisibile di una complicità […] densa e intrisa di alleanze” dalla coreografa Simona Bertozzi, impegnata in un percorso autoriale e di ricerca che coniuga la trasfigurazione del codice tecnico con riferimenti concettuali e iconografici. A seguire, lo studio “Alice al contrario” di Loredana Parrella, che immagina Alice da grande, la moderna Alice nel paese delle meraviglie. “Forse ci sono decine, centinaia, di Alice che non hanno disatteso le aspettative e i sogni dell’infanzia, forse, anzi, per certo tutte noi potremmo essere una di loro”. Uno spettacolo per tutte le età.

Il Supercinema ospita anche la serata del 12 novembre, sempre dalle 21, dedicata alla Compagnia EgriBiancoDanza che porta il “Dittico contemporaneo” composto da “Estratto da Apparizioni” e “A_way”, firmati da Raphael Bianco, che pone al centro della sua indagine coreografica l’essere umano traendo ispirazione da istanze politiche e sociali e dall’intimità dell’anima. Il primo pezzo è infatti una riflessione sulla percezione dell’uomo e sul limite fra realtà e irrealtà. “A_way” dà invece corpo alle sensazioni di un periodo di profonda inquietudine interrogandosi sul ruolo dell’artista come testimone e interprete del tempo presente.

Il 17 dicembre, in occasione dell’arrivo delle feste natalizie, in programma al Teatro Il Rivellino uno spettacolo per famiglie, “Natale da Incubo” di Nogu Teatro, ispirato a Nightmare before Christmas di Tim Burton e adatto a bambini dai 6 anni. Jack, il re delle zucche, inizia a perdere interesse per la festa di Halloween e scopre casualmente l’esistenza del Natale. Decide così di portare questa nuova festa ai suoi concittadini e di sostituirsi a Babbo Natale, con esiti del tutto imprevisti.

La Stagione Autunno 2023 è realizzata con il contributo di Ministero della Cultura, Regione Lazio, Fondazione Carivit e Comune di Tuscania.

PROGRAMMA:

29 ottobre
h 21 | Supercinema
danza

Balletto Teatro di Torino
Sista
Coreografia Simona Bertozzi
Danzatrici Marta Ciappina e Viola Scaglione
Musica The Slits, Francesco Giomi, Jason Sharp
Light design Simona Gallo
Editing voce Roberto Passuti
Costumi Born to be Reborn Lab
Parole Marta Ciappina e Viola Scaglione
Con il supporto di Lavanderia a Vapore, Collegno (TO)
Progetto realizzato in prima fase con MilanOltre Festival

Quando Marta e Viola mi hanno chiesto di creare un duetto per loro ho subito compreso che il mio sguardo doveva posarsi sulla tessitura invisibile di una complicità a me ancora non svelata ma già densa e intrisa di alleanze nella sua produzione di mistero.
Una scia desiderante, questa la materia sulla quale ho sentito congiungersi le nostre prospettive e da cui sono partita per tracciare le tappe di pratiche e visioni, approdi e memorie, ricercando nel movimento il grado di presenza necessario, netto e poroso al contempo.
Fiducia, necessità, benessere.
Confondere il tempo, chiudere gli occhi, percepire l’origine. L’antenato.
Queste le suggestioni che hanno nutrito gli immaginari e articolato i fraseggi condivisi, le azioni solitarie e le attese, aprendo varchi tra presenza e prossimità, tra ciò che emerge e ciò che non è dato vedere…
Nella sua prima forma di quadri danzati, il lavoro approda al festival MilanOltre svelando le prospettive, ancora In itinere, di due presenze diversamente vigili ma entrambe inclinate verso la necessità di ritrovarsi.

Twain physical dance theatre
Alice al contrario
Di Loredana Parrella
Con Ugnė Kavaliauskaitė
Produzione Twain Centro Produzione Danza
Con il contributo di MiC – Ministero della Cultura, Regione Lazio, Comune di Tuscania

“…in qualche modo è come se mi si riempisse la testa di idee…solo che non so di preciso quali! …”

“Alice nel paese delle meraviglie” è una delle più belle e più lette favole della letteratura inglese e la più significante vetta del “nonsense”.

E se immaginassimo Alice da grande? Come è diventata, ora che è una donna adulta? Il suo cuore è ancora affettuoso come nell’infanzia, nonostante lo scorrere del tempo?
Forse crescendo è divenuta altro, forse ci sono decine, centinaia, di Alice che non hanno disatteso le aspettative e i sogni dell’infanzia, forse, anzi, per certo tutte noi potremmo essere una di loro. D’altra parte in ogni donna di oggi, potrebbe nascondersi la moderna Alice nel paese delle meraviglie.

12 novembre
h 21 | Supercinema
danza

Compagnia EgriBiancoDanza
Dittico contemporaneo

Estratto da APPARIZIONI

Ideazione e coreografia Raphael Bianco
Assistente alla coreografia Elena Rolla
Maitre de Ballet Vincenzo Galano
Costumi Melissa Boltri
Danzatori 8
Produzione Fondazione Egri per la Danza
Con il sostegno di MIC - Ministero della Cultura, Regione Piemonte, Fondazione CRT, TAP - Torino Arti Performative, Studio Rolla

In questo balletto dal titolo Apparizioni vorrei sollecitare la fantasia degli spettatori. Questa serata è una riflessione su ciò che appare e scompare ai nostri occhi in forma concreta o impalpabile. Differenti quadri di danza sulla percezione dell’animo umano rispetto a eventi, persone, sogni e pensieri che pervadono la nostra vita, con una considerazione: qual è il limite fra realtà e irrealtà? In questa occasione ho voluto una danza priva di narrazione, ma profondamente intrisa di significati, in parte oscuri e misteriosi, ma forse, proprio per questo motivo, in grado di stimolare diverse riflessioni ed emozioni negli spettatori.

Raphael Bianco
A_way
Ideazione e coreografia Raphael Bianco
Assistente alla coreografia Elena Rolla
Maitre de ballet Vincenzo Galano
Musica Arvo Pӓrt
Costumi Melissa Boltri
Danzatori 6
Produzione Fondazione Egri per la Danza
Con il sostegno di MIC - Ministero della Cultura, Regione Piemonte, Fondazione CRT, TAP - Torino Arti Performative

In un periodo di profonda inquietudine, mi interrogo sul ruolo dell’artista come testimone e interprete del tempo presente. Ho voluto dare corpo alle sensazioni di questo periodo di guerra vicina, soprattutto per l’attesa snervante di chi inerme si è trovato sull’orlo di un abisso, davanti al bivio delle scelte, partenza o resistenza, trovare un modo per vivere o per andare via come suggerisce il gioco di parole inglese (a_way). La musica di Arvo Pӓrt, compositore estone che sotto il dominio sovietico scrisse la partitura da me scelta dal titolo “Sara was ninety years old”, che però per motivi di censura venne intitolata “Modus”, regala con la sua musica bellezza e dolore, speranza e mistero: questa è la prospettiva su cui si snoda una danza inquieta e adrenalinica alla ricerca di pace.

17 dicembre
h 17 | Teatro Il Rivellino “Veriano Luchetti”
teatro – per famiglie – dai 6 anni
Nogu Teatro
Natale da Incubo
Ispirato a Nightmare before Christmas di Tim Burton
con Agnese Lorenzini, Ilaria Manocchio e Fabio Versaci
regia Ilaria Manocchio
preparazione vocale Veronica Astrid Giachè
tecnica Giorgia Calcari
scene realizzate in collaborazione con Federico Iacoboni

Jack, il re delle zucche, inizia a perdere interesse per la festa di Halloween e scopre casualmente l’esistenza del Natale. Dispiaciuto dall’incapacità dei suoi amici di capire il Natale, Jack si chiude in casa e inizia a fare vari esperimenti per capirlo fino in fondo, giungendo alla conclusione che per riuscire a capirlo, deve organizzarlo anche lui… Decide così di portare questa nuova festa, più allegra, ai suoi concittadini e di sostituirsi a Babbo Natale, con esiti del tutto imprevisti…
IL NATALE È LA FESTA DELLA FANTASIA
Stare con la propria famiglia non è poi un’impresa così difficile. La condivisione è di gran lunga più gratificante dello stare soli e anche le piccole cose, se fatte con le persone giuste, possono regalare bellissime emozioni.

BIGLIETTI:
8€ intero - 5€ ridotto
CIAOTICKETS®
INFO E PRENOTAZIONI:
(+39) 380 146 2962 (Whatsapp) | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. | cietwain.com
SUPERCINEMA - Via G. Garibaldi 1/A 01017 Tuscania (VT
TEATRO IL RIVELLINO “VERIANO LUCHETTI” - Piazza F. Basile, 3 01017 Tuscania (VT)