Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Cioccotuscia 2021: un dolcissimo ritorno in piazza San Lorenzo e Palazzo Papale

VITERBO -  Inaugurata Cioccotuscia 2021 che dopo un anno di evento ridotto, ma pur sempre realizzato, torna con la formula originale, stand, laboratori, dimostrazioni, nel rispetto della normativa vigente.

Stamani l'inaugurazione alla presenza del sindaco Arena e gli assessori Mancini e De Carolis, accolti da Andrea Sorrenti e Simona Ricci, storici ideatori e organizzatori della manifestazione viterbese dedicata alle dolcezze.

Taglio del nastro davanti alla coreografia proposta dagli sbandieratori e musici del Comitato Centro Storico, e un breve giro nella sala Alessandro IV, dedicata ai laboratori e alle dimostrazioni, e nelle sala scuderie di Palazzo Papale, quella sottostante, dove sono presenti gli stand di dolcezze. Presenti aziende storiche, come la Cimina dolciaria o la farina Senatore Cappelli, ma anche nuove realtà, come Nativa, azienda biologica di Corchiano che si presenta con uno spalmabile di qualità con una presenza di nocciole che arriva al 60%, ovviamente della Tuscia. Presente anche la solidarietà con l'Associazione persone down.

In piazza San Lorenzo gli stand con le bontà salate e l'area giochi in legno, per i più piccoli.

L'ingresso alla manifestazione è gratuito, previa dimostrazione del green pass, i laboratori sono a pagamento, per informazioni ed iscrizioni www.cioccotuscia.it

Teresa Pierini