Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

L'Acai punta sull'ingegner Fracassini per riorganizzare l'operatività viterbese

Viterbo
Font

VITERBO - L'Acai, Associazione Cristiana Artigiani Italiani, riorganizza la propria operatività per la provincia di Viterbo e riparte dalla nomina del commissario, l'ingegner Federico Fracassini, che alla fine di luglio ha ricevuto l'incarico dal presidente nazionale, Dino Perrone.

Pin It

Torna così pienamente operativo il Patronato Acai - Enas, pronto a garantire ai viterbesi l'assistenza e la tutela per il conseguimento in sede amministrativa di tutte le prestazioni previste da leggi, statuti e contratti regolanti la materia previdenziale.

Il Patronato Acai - Enas ha il compito di assistere i lavoratori per la realizzazione dei propri diritti in materie assistenziali, infortunistiche e assistendo i lavoratori nell'applicazione di ogni disposizione concernente la previdenza, l'assistenza sociale e sanitaria, la prevenzione degli infortuni e delle malattie.

In questa ottica il Patronato Acai – Enas, attraverso le sue sedi, che a Viterbo sarà realizzata presso il Polo Sviluppo Impresa e Lavoro, al Poggino, mette a disposizione della collettività la consolidata professionalità e competenza dei propri operatori, realizzando uno sportello polifunzionale capace di prestare sempre assistenza ed informazioni idonee a soddisfare tutte le crescenti esigenze di una società in vorticoso cambiamento come quella italiana.

Non solo, la prima scelta del commissario Fracassini è stata quella di avvicinarsi ai cittadini, specie chi ha maggiormente bisogno, come gli anziani, e non può spostarsi facilmente: nel centro storico aprirà presto lo sportello, sopra il Sacrario, e tanti altri ne sorgeranno in provincia.

“E' giusto dare risposte proprio a chi ha più bisogno e sono estremamente felice della responsabilità che mi è stata affidata – sottolinea l'ing. Fracassini -. Sarà una bella sfida riorganizzare la sede Provinciale Acai, che sarà parte integrante del Polo Sviluppo Impresa e Lavoro. Trovo giusto fornire ai viterbesi e a tutta la provincia centri di raccolta e ascolto, per creare una vera rete di assistenza ai cittadini. Stiamo ultimando la sede e contemporaneamente lavoriamo per la stipula di convenzioni con associazioni del territorio, passo fondamentale per offrire condizioni particolari e rispondere alle esigenze delle persone, mettendoci pienamente a disposizione nel sostenere nuovi progetti che diano sviluppo a questa provincia”.