Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

A lezione di sicurezza stradale: successo per l'incontro voluto dalla Prefettura

Viterbo
Font

VITERBO - Nella giornata di ieri, 19 novembre, si è tenuto presso l’Istituto Tecnico “Paolo Savi” un incontro celebrativo della “Giornata nazionale in memoria delle vittime della strada” (istituita dalla legge 29 dicembre 2017, n. 223).

Pin It

L’iniziativa, fortemente voluta dalla Prefettura di Viterbo, svoltasi d’intesa con l’Ufficio Scolastico Regionale – Ambito Territoriale di Viterbo e realizzata grazie alla collaborazione della Sezione Polizia Stradale di Viterbo, del Comitato di Viterbo della Croce Rossa Italiana e del locale Comando Provinciale Vigili del Fuoco ha visto partecipi i ragazzi degli istituti del capoluogo “Paolo Savi” “Leonardo da Vinci” e “Francesco Orioli”.

La ricorrenza ha avuto lo scopo di promuovere momenti di riflessione dedicati alla memoria di quanti sulla strada hanno perso la vita o hanno riportato gravi lesioni.

I rappresentati dei suddetti organismi, nella circostanza, hanno stimolato l’attenzione degli studentu sulla volontà del legislatore il quale, con l’istituzione della ricorrenza celebrativa di cui trattasi, ha voluto riservare un’attenzione specifica ai giovani.

Ai ragazzi presenti sono stati indirizzati messaggi tesi a sottolineare la gravità dei comportamenti di guida non rispettosi delle norme di sicurezza stradale sottolineando l’importanza delle proposte volte a scoraggiare le condotte di guida non sempre consapevoli e responsabili nonché la tenuta di stili di vita non corretti caratterizzati dall’uso di sostanze alcoliche e stupefacenti.

I ragazzi intervenuti si sono dimostrati particolarmente attenti e interessati alle tematiche trattate segno inequivoco dell’attualità degli argomenti sviluppati la cui importanza è particolarmente avvertita nell’universo giovanile.