Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Sberna sul quarantennale dell'Aipd: "I ragazzi dell'associazione sono dei grandi campioni"

Viterbo
Font

VITERBO - “Da 40 anni combattiamo un'unica malattia: il pregiudizio”. Questo lo slogan riportato sul materiale informativo realizzato dall'associazione italiana persone down – AIPD – per celebrare il quarantesimo anniversario della fondazione. Per l'occasione è in programma una tre giorni di festa. Una mostra alla sala Almadiani, un incontro in sala Regia, a Palazzo dei Priori, venerdì 29 marzo alle ore 16, con i fondatori della sezione viterbese AIPD e una tappa del “down tour”.

Pin It

A entrare nei dettagli è la presidente Anna Lupino, che spiega: “Il 2 gennaio 1979 iniziava formalmente la storia della nostra associazione, nasceva l'associazione bambini down. La nostra è un'associazione nazionale che sostiene le persone down e le loro famiglie. Ad oggi conta 52 sezioni in Italia. Per questa importante ricorrenza l'AIPD nazionale organizza il down tour, un viaggio itinerante nella nostra penisola. Il tour è partito da Roma lo scorso 21 marzo, giornata mondiale delle persone con sindrome di down e rientrerà nella capitale il prossimo 13 ottobre, in concomitanza con la giornata nazionale che ricorre il 9 ottobre. Viterbo è la seconda tappa. Subito dopo si dirigerà a Perugia. Si viaggia in camper. Un equipaggio composta da una famiglia dell'AIPD incontrerà la sezione ospitante e sosterà in ogni città per tre giorni, durante i quali sono previste iniziative di sensibilizzazione e informazione, attraverso dimostrazioni sportive, conferenze, testimonianze.

L'intero tour verrà documentato attraverso un diario, che verrà consegnato al presidente della Repubblica Mattarella. Ormai da dieci anni – agguinge la presidente della sezione di Viterbo Anna Lupino – i nostri ragazzi vengono accolti al Quirinale per tirocini ed iniziative formative dal punto di vista lavorativo, a testimonianza delle potenzialità dei nostri ragazzi speciali”.

A Viterbo il camper sosterà in piazza degli Almadiani. All'interno della ex chiesa verrà inoltre allestita una mostra con immagini e video che documentano l'attività dell'AIPD.

“Un anniversario importante – ha sottolineato l'assessore alle politiche sociali Antonella Sberna -. Mi congratulo con la presidente Anna Lupino per il lavoro che sta portando avanti con passione e impegno nella nostra città e anche per essere riuscita a portare la tappa di questo tour nazionale nella nostra città. I ragazzi dell'associazione sono dei grandi campioni, che si distinguono per le loro attività in ogni campo. Ed è proprio grazie al lavoro dell'associazione che raggiungono ambiziosi traguardi non solo in ambito sociale, anche in quello professionale, artistico, culturale e sportivo, con tanto di medaglie conquistate in occasione di competizioni nazionali e internazionali. Ed è sempre grazie all'attività dell' associazione che i nostri ragazzi conquistano un obiettivo ancora più importante, quello della propria autonomia personale”.

All'incontro in sala Regia interverranno i soci fondatori dell'associazione e il sindaco Giovanni Maria Arena.