Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

I Facchini tutti de 'nsentimento per Franco Rossi, 'l Capello, scomparso ieri

Viterbo
Font

VITERBO - "Ippe ippe urrah pe' Franco 'l capello": è così che il Sodalizio facchini di Santa Rosa, rigorosamente in viterbese, saluta un amico, scomparso ieri, nella propria pagina social.

Pin It

"Il Sodalizio ricorda con grande affetto la figura di Franco Rossi, in arte 'l Capello, scomparso ieri all'età di 93 anni. Di professione barbiere, Franco aveva la bottega di fianco alla chiesa della Crocetta e finché ha potuto, ha fatto parte del Comitato La Crocetta che ogni 3 settembre accoglieva i Facchini al loro passaggio per recarsi, passando da Santa Rosa, ad eseguire il percorso inverso fino a San Sisto.

Sulle scale della chiesa della Crocetta - ricordano - dopo i saluti del parroco e di altri amici, tra cui Dino Boccolini, il caro Franco lanciava il suo da tutti attesissimo grido di battaglia: 'Ippe ippe urrah', ripetuto tre volte, tra gli applausi fragorosi di tutti i Facchini e dei presenti.

Con Franco 'l Capello se ne va un altro pezzo di storia di una Viterbo che non c'è più.

Al figlio Vincenzino, grande calciatore della Viterbese, e a tutti i famigliari va tutta la vicinanza dei Facchini di Santa Rosa, in questo momento di tristezza che unitamente a un profondo senso di affetto, amicizia e nostalgia dei tempi andati fanno di Franco un personaggio indimenticabile.
Riposa in pace Franco. I tuoi amici Facchini di Santa Rosa"