Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Buzzi e Rotelli (Fdi): "Auguri al Governo e a Giorgia Meloni, da sempre vicina alla Tuscia"

Viterbo
Font

VITERBO - La Tuscia saluta il neo presidente del consiglio Giorgia Meloni, prima donna della storia repubblicana ad assumere questa importantissima carica.

Pin It

A lei i complimenti degli amici di sempre, con cui ha condiviso anni di militanza politica.

On. Mauro Rotelli (FdI): “In bocca al lupo a Giorgia Meloni e ai suoi ministri. Una squadra da sempre vicina alla Tuscia.Oggi è una data storica per la Nazione, che per la prima volta sarà guidato dalla destra e soprattutto da una donna di destra che si è fatta strada da sola, senza compromessi e con idee ed obiettivi ben chiari.
Congratulazioni e i miei migliori auguri a Giorgia Meloni e alla sua squadra di ministri, molti dei quali, lei per prima, hanno dimostrato particolare attenzione per la Tuscia e per le sue priorità con diversi incontri sul territorio.
Certo che sarà l'inizio di una nuova stagione di crescita, rinnovo il mio personale in bocca al lupo al nuovo Governo in carica".

Luigi M. Buzzi (Coordinatore Circolo FDI Viterbo): “Fortissimo il legame di Giorgia Meloni con la Tuscia.
Ieri pomeriggio la destra italiana porta a compimento un percorso appassionante e difficile.
Lo porta a compimento all’esito di una tornata elettorale che, dopo anni di inciuci e accordicchi, consegna a una maggioranza chiara il governo del nostro paese.
Un governo, per la prima volta nella storia repubblicana, a guida di una donna: Giorgia Meloni.
Giorgia che ha un fortissimo legame con la comunità politica viterbese; che qui ha iniziato la sua ascesa al vertice della destra italiana.
Ieri, al momento di ricevere l’incarico di formare il nuovo governo, e credo di interpretare il sentimento di molti, alla gioia è seguita la commozione e il senso di responsabilità che ci dovrà guidare nei prossimi mesi e negli anni a venire.
Una sfida in un periodo difficilissimo: in uscita da una pandemia devastante e nel bel mezzo di una guerra e di una crisi energetica senza precedenti.
Sapevamo a cosa saremmo andati incontro e ci siamo impegnati per raggiungere questo storico risultato.
Come sempre, dalla stessa parte.
Siamo pronti!"