Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Cimina Dolciaria inaugura la nuova sede e guarda ai luoghi turistici

Provincia
Font

CAPRANICA - Una festa tra clienti, amici, dipendenti e familiari: la Cimina Dolciaria apre un nuovo stabilimento e punto vendita di Vico Matrino, a poche decine di metri dal precedente, ricevendo l'abbraccio di Capranica e non solo.

Pin It

Ad esprimere soddisfazione per il nuovo traguardo, in un periodo dove pochissime aziende investono, è l'avvocato Gianpiero Samorì, artefice del rilancio dell'azienda dolciaria, insieme al presidente Paolo Oroni, ai consiglieri Maria Giuseppina Rossi, Francesco Virgili, Roberto Maria Lanzalonga e del direttore Gabriele Carloni.

"Non è stato facile questo periodo, non lo è stato per tutti e in tanti hanno mollato - ha dichiarato Samorì - noi invece abbiamo deciso di andare avanti, a piccoli passi, senza esagerazioni e soprattutto con le risorse interne, sia finanziare che dei tanti dipendenti che, con il loro ingegno, vivendo l'azienda ogni giorno e sentendola come cosa loro, hanno fatto ottime proposte e indicato nuovi mercati. Tra questi il direttore Gabriele, che è stata una vera scoperta. La prossima sfida è la realtà del gelato, con l'apertura di punti vendita sull'Isola di Ischia e Rimini, puntando alla notevole clientela turistica. Siamo partiti e cresciuti in modo graduale, esclusivamente per durare di più".

A rappresentare la cittadina il sindaco Nocchi: "Oggi stiamo omaggiando una realtà nata col lavoro, il sacrificio e la passione, partendo da una cooperativa di nocciole. Oggi allargate gli orizzonti e il nome del nostro paese, perché grazie a questo marchio si fa promozione anche di Capranica e di tutta la Tuscia".

Al suo fianco i colleghi sindaci di Vejano, Teresa Pasquali, di Morlupo, Ettore Iacomussi con l'assessore Maria Rita Marchetti, il vice sindaco di Monterosi, Nicola Baldelli e quello di Tessennano, Giorgio Gentilini. Presente anche Felice Casini, da Sutri.

Benedizione d'ordinanza ai locali, ai dipendenti e a chi frequenterà l'edificio, da parte di don Manuel, ripetuta poi all'interno del punto vendita e nel laboratorio, taglio del nastro e beneaugurante rottura della tavoletta di cioccolata, con il martello di legno, da parte del primo cittadino.

 

La Cimina Dolciaria, che lavora la nocciola Tonda Gentile Romana e propone una produzione fatta di creme spalmabili, tavolette assortite di cioccolato, nocciole ricoperte da diverse tipologie di cioccolata e praline, biscotti artigianali, miele, liquori, è pronta ai prossimi entusiasmanti successi.

Teresa Pierini