Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

"Macroscuola": la scuola Vanni prima nel Lazio e quarta in Italia nel concorso Ance

In Citta'
Font

VITERBO - Si è svolta presso la scuola secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo “Pietro Vanni” la premiazione del concorso di idee “Macroscuola - Progetta la tua scuola ideale”, promosso dal gruppo Giovani Ance Lazio (Associazione Nazionale Costruttori Edili) rivolto alle classi prime, seconde e terze delle scuole secondarie di primo grado. Il progetto della classe 3B della “Vanni” si è classificato al primo posto a livello regionale e al quarto posto nella classifica nazionale.

Pin It

“Complimenti agli studenti della 'Pietro Vanni’ di Viterbo per questo importante risultato - commenta Andrea Adami, presidente Giovani Ance Viterbo e vicepresidente Giovani Ance Lazio - Abbiamo trovato una grandissima accoglienza da parte dei ragazzi e delle insegnanti, hanno captato al meglio i nostri input e si sono impegnati nella presentazione di un progetto davvero concreto e strutturato, con un importante richiamo storico territoriale nello stile, integrandolo al meglio con le loro necessità e le nuove tecnologie; il risultato è stato eccellente e ha lusingato anche noi. Siamo quindi davvero molto contenti per l' impegno messo in campo, ringraziamo vivamente la dirigente scolastica Laura Bonelli, la professoressa Patrizia Gianolio, coordinatrice dei progetti scolastici presentati e la professoressa Maria Grazia Ferro, referente del progetto prescelto. Ovviamente un ringraziamento particolare va a tutti i ragazzi che hanno preso parte al nostro concorso. Ancora complimenti per il risultato e per l’ ottima presentazione presso la sede nazionale di Ance, che ha stupito tutti i presenti”.

“In questa bella mattinata - sostiene Fabrizio Dell’Uomo, presidente Giovani Ance Lazio - oltre a premiare gli alunni e la scuola per questo bel risultato, abbiamo anticipato anche il concorso Macroscuola 2019 in cui speriamo di fare sempre meglio e, altri progetti a cui stiamo lavorando. Crediamo molto nell'incremento di questo rapporto tra il mondo della scuola e l'Ance. Il concorso Macroscuola costituisce effettivamente una preziosa opportunità di collaborazione e dialogo tra scuola e sistema produttivo per un nuovo ed efficace partenariato che permetta agli studenti di conoscere l'impresa e la sua cultura e, in prospettiva, di aprire loro le porte delle imprese per offrire esperienze di orientamento e formazione al mondo del lavoro''.

I Giovani di Ance considerano la scuola un investimento prioritario per la competitività e lo sviluppo del paese, ritenendo l'istruzione un obiettivo strategico ed un bene prezioso per la società e l'economia. In particolare le scuole, la loro adeguatezza, la loro rispondenza alle nuove esigenze di apprendimento e di insegnamento, la loro capacità di osmosi con l'ambiente di riferimento, sono alla base di un sistema educativo rinnovato ed efficiente, volano per lo sviluppo economico e sociale dei territori. Tali peculiarità didattiche devono necessariamente essere accolte in strutture sicure, antisismiche, salubri, senza barriere architettoniche, energeticamente autosufficienti. Ance ritiene necessaria quindi un'attenzione ancora maggiore, da parte delle istituzioni, per la rigenerazione del patrimonio immobiliare scolastico, vero nido della cultura del domani.

Iscriviti tramite il nostro servizio di abbonamento gratuito alla newsletter per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuove informazioni.