Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

"La notte di mezzo" e "Shopping da brividi": Viterbo festeggia Halloween, il buio da cui tutto nasce

In Citta'
Font

VITERBO – Arriva “La notte di mezzo. Il buio da cui tutto nasce”, organizzata dall'associazione Argot, a cui si associa la serata “Shopping da brivido”, a cura della rete d'imprese Viterbo capitale medievale.

Pin It

Stamani la presentazione a Palazzo dei Priori, presenti il sindaco Arena e l'assessore Contardo, entrambi per un saluto veloce prima di affrontare altri impegni istituzionali, l'assessore De Carolis, in consigliere Andrea Micci, stavolta in rappresentanza del Rotary Club Viterbo, e gli organizzatori, Tiziana Mancinelli, Paolo Manganiello e Alessandra Di Marco.Sul tavolo le zucche intagliate il giorno prima (https://www.latuaetruria.it/news/19-in-citta/1885-un-amministrazione-da-brividi).

“Ci fa piacere dare spazio alle varie iniziative sul territorio” ha precisato il sindaco Arena, prima di annunciare il ritorno della Carrozza dei Priori (vedi articolo https://www.latuaetruria.it/news/19-in-citta/1887-la-fatina-buona-fa-il-miracolo-torna-la-carrozza-nella-notte-delle-zucche), supportato dall'assessore Contardo: “Sono felicissimo di partecipare a questo evento, come si è visto già ieri, con le nostre opere sulle zucche. Altrettanto felice per la carrozza, che il 31 ottobre sarà di nuovo esposta, stavolta nel foyer del Teatro Unione”.

“Siamo vicini ad un'iniziativa nuova, che sposa una tradizione che viene da fuori ma è giusto fare eventi che raccolgono simpatia e scherzo – ha aggiunto l'assessore De Carolis -. Raccomando a tutti di fare festa in modo educato, rispettando le regole della città e il senso civico, specie per i parcheggi. Via Cavour sarà chiusa quindi di certo nessuno potrà pensare di parcheggiare in modo selvaggio in piazza del Plebiscito”.

Andrea Micci ha ricordato l'importanza della festa per i più piccoli e quanto sia giusto dare occasione ai bambini di festeggiare.

L'evento è stato poi spiegato da Tiziana Mancinelli: “Partiamo dall'origine celtica dell'evento, giusto ricordare cosa c'era prima della festa ormai conosciuta come americana, il passato, l'origine dedicata ai raccolti, al legame tra uomo e pianeta, il rispetto della natura, tutti messaggi che erano nella 'notte di mezzo'. Inoltre parleremo di streghe e natura, con alcuni autori di libri, sia su leggende del territorio che altrove. Parteciperanno i ragazzi della Fantappiè con i costumi a tema, ulteriore abbellimento che arricchirà l'allestimento realizzato in Piazza San Carluccio”.

Una festa che coinvolgerà il centro per tre giorni, dal 29 al 31 ottobre 2018 e culminerà nella notte con i negozi aperti.

Questo il programma della Notte di mezzo: dal 29 al 31 ottobre, presso il Cedido mostra di documenti e di libri riguardanti la magia e la stregoneria, con inaugurazione lunedì alle 16, previsto incontro sul tema “Magia e stregoneria nei processi del S. Ufficio di Bagnoregio e Montefiascone".
Il 30 ottobre alle 16.30, presso Sala Regia Palazzo dei Priori, incontro con Giancarlo Breccola autore del libro “Streghe e stregoneria in terra di Tuscia”; seguirà 18.00 l'incontro con Adriano Gaspani, astrofisico specializzato in archeoastronomia, su “Il codice astronomico dei templari”.
L'ultimo giorno, 31 ottobre di nuovo doppio appuntamento: alle 16.30, sempre alla Sala Regia, incontro con Adriano Gaspani, astrofisico specializzato in archeoastronomia, su “L’astrofisica di Star Wars” e alle 18.00 incontro con Luigi Pruneti, saggista e studioso di esoterismo, sul “Simbolismo delle fiabe”
Dal 30 ottore al 1° novembre piazza San Pellegrino e Piazza San Carluccio diventeranno “Il bosco stregato”, con l'esposizione delle zucche creative realizzate dalle classi II A e II B della Luigi Concetti.
Negli stessi giorni sono in programma visite guidate della Viterbo Sotterranea.

“Halloween da sempre per me è stato grande oggetto di critica – ho sottolineato Paolo Manganiello - che ho sempre visto in modo commerciale, astruso dalle nostre tradizioni. Perché non sfruttare questa conoscenza presentando nostre tradizioni? Ci sarà il divertimento sacrosanto dei bambini e una serie di pensieri alla nostra festa, quella del 2 novembre. Avremo modo di analizzare simbologia e luoghi che conosciamo, da sempre oggetti di studio di antropologi e ricercatori. Abbiamo unito tutto questo, facendo di questa zucca, che i nostri avi mangiavano, un simbolo, rendendole luminose. Siamo riusciti a creare una valida alternativa alla 'solo festa' di Halloween, pur rimanendo un momento di gioco e divertimento”.

Associata agli eventi culturali si unisce la rete Viterbo capitale medievale: “I negozi saranno aperti fino alla mezzanotte del 31 ottobre, dalle 18 per le vie del centro sono previste animazioni con artisti di strada, spettacoli di scuole di danza, e alle 21 un concerto in piazza delle Erbe, dove sarà protagonista Caterina & The Railways trio”.
Il traffico di Corso Italia sarà chiuso anche la sera, con una finestra di apertura dalle 20 alle 21 per consentire ai residenti di raggiungere le abitazioni.

Entrambi gli eventi sono patrocinati dal Comune di Viterbo, che ha finanziato i due progetti con un contributo di 8 mila euro, di cui 6 mila alla Argot per gli eventi culturali.

Teresa Pierini