Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Capodanno cinese: all'Unitus arriva la Festa di primavera

In Citta'
Font

VITERBO - Lunedì 18 febbraio presso l’Aula Magna del Dipartimento Distu (San Carlo) si terrà, per la prima volta nella città di Viterbo, un evento dedicato alla celebrazione del Capodanno Cinese o festa di Primavera.

Pin It

Dalle ore 14 alle ore 16,30 studenti cinesi e italiani, coadiuvati da alcuni docenti, si esibiranno in varie attività e performance legate alla cultura e alla lingua cinese.

Il Capodanno è una festività molto importante, che tradizionalmente in Cina dura due settimane e si trascorre in famiglia. Grazie alla collaborazione tra studenti cinesi di lingua italiana e studenti italiani di lingua cinese sarà possibile dare un piccolo assaggio delle imponenti celebrazioni cinesi per l’arrivo del nuovo anno, come simbolo di reciproco rispetto e amicizia.

Sul palco dopo i saluti iniziali si succederanno diverse performance artistiche, di seguito tutto il pubblico potrà cimentarsi con alcune attività tradizionali cinesi.
Tutta la comunità è invitata a partecipare.

Si trasmette una bozza di programma:
14:00 Professor Luca Lorenzetti, responsabile dell’Aula Confucio della Tuscia: saluti iniziali.
14:10 Victoria Almonte, docente di lingua e letteratura cinese presso il Distu: presentazione della festa di Primavera.
14:20 inizio delle performance: inni nazionali, musiche e balli tradizionali, opera teatrale pechinese, esibizione di Taijiquan e di Qigong.
15:00 inizio delle attività partecipative: gioco del volano cinese, ritagli di carta, calligrafia e scrittura, realizzazione dei nodi cinesi.