Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

La città chiede la protezione alla Madonna della Quercia: rinnovato il Patto d'amore

In Citta'
Font

VITERBO - Il sindaco Arena ha consegnato le chiavi della città alla Madonna della Quercia, protettrice della Diocesi, in una cerimonia con il vescovo Fumagalli e il parroco don Massimiliano Balsi.

Pin It

Arena ha rinnovato il Patto d'amore, che normalmente si svolge a settembre e si presenta come ringraziamento per aver salvato la città, e ha chiesto preghiera e protezione per questo particolare difficile momento, indicando nello specifico il virus che sta, di fatto, fermando la vita di ciascuno di noi.

Un gesto religioso di affidamento molto sentito, specie dai viterbesi che da sempre venerano la miracolosa immagine della Madonna dipinta sulla tavola e deposta, sei secoli orsono, sopra ad una quercia.

Prima della cerimonia di affidamento della città, il vescovo Fumagalli aveva celebrato il rosario, al termine ha impartito la benedizione a tutti i fedeli che hanno seguito la diretta sui social (le foto sono tratte dalla stessa diretta, ci scusiamo per la scarsa qualità, ma siamo al computer come tutti voi).

Teresa Pierini