Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Scuola: indetto sciopero per 29 gennaio dal S.I. COBAS

In Citta'
Font

VITERBO - Prosegue il sofferto ritorno in classe per gli studenti italiani: è stato indetto per il 29 gennaio uno sciopero di tutte le categorie e settori lavorativi pubblici, privati e cooperativi da parte del S.I. COBAS (Sindacato Intercategoriale Cobas e SLAI COBAS per il sindacato di classe) per tutto il personale scolastico.

Pin It

Non è chiara l'adesione e il reale impatto per le aule italiane o, nel nostro caso, viterbesi. Di certo è evidenziato un disagio, scritto a chiare lettere, senza abili o giiustificazioni, nella motivazione dello sciopero, che viene indetto con le seguenti parole: "Netta contrarietà alle politiche adottate dal governo conte durante l’intera fase pandemica".

Venerdì quindi massima attenzione, specie per gli alunni più piccoli, come raccomanda il sindacato: "Si invitano pertanto i genitori, la mattina dello sciopero, a non lasciare i propri figli all’ingresso, senza essersi prima accertati dell’apertura del plesso, del regolare svolgimento delle lezioni e del servizio mensa o, in alternativa, delle misure adottate per la riorganizzazione del servizio. Si raccomanda inoltre di verificare l’eventuale sospensione dello scuolabus".

Gli istituti stanno avvertendo per tempo le famiglie per assicurarsi con la classe la continuità del servizio scolastico.

T. P.