Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Arena sulle transenne in piazza della Repubblica: "Lunedì saranno tolte, è stata una provocazione, un monito"

In Citta'
Font

VITERBO - Il monumento ai Facchini di Santa Rosa firmato Paternesi "arrestato" dalle transenne: un obrobrio che sarà rimosso lunedì. "Serviva un messaggio chiaro e lo abbiamo dato" precisa il sindaco Arena.

Pin It

Non erano piaciute proprio a nessuno, perché oltre ad impedire il naturale passaggio pedonale erano davvero brutte. Va però precisato che quelle scalinate erano diventate da tempo un luogo di bivacco, specie per giovani e giovanissimi, accompagnato da sosta selvaggia di scooter e minicar. Uno spettacolo davvero indecente e anche pericoloso, in un momento così grave per l'emergenza sanitaria che ci ha fatto piombare di nuovo in zona rossa.

La prima mossa del sindaco era stata l'ordinanza che istituiva il divieto di sosta in piazza della Repubblica con rimozione forzata 0/24 per tutte le categorie di veicoli, compresi ciclomotori e motocicli, dalle ore 16 del 12 marzo alle ore 24 del 14 marzo.

Sarebbero fioccate multe e per evitare ogni problema è intervenuto il prefetto Bruno, che ha chiesto al primo cittadino di blindare il monumento facendolo presidiare dalla Protezione civile. Andare oltre alle sanzioni, quindi, per dare un messaggio forte a chi si ostina ad infrangere regole, senza tenere conto della grave situazione che stiamo vivendo.

"Lunedì saranno rimosse, ho già firmato e dato disposizioni - precisa nel primo pomeriggio Arena -. Dovevamo fare qualcosa di forte e l'abbiamo fatta, poi entreremo in zona rossa e speriamo che il messaggio sia chiaro a tutti".

Teresa Pierini