Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Gabriele Di Girolamo è il primo dottore della Saint Louis College of music

In Citta'
Font

ROMA - Primo laureato alla Saint Louis College of music: è Gabriele Di Girolamo, proclamato ieri dottore nel Corso di diploma accademico in musica applicata.

Pin It

Esattamente un anno fa il dolore più grande, la perdita del padre Vinicio mentre studiava per rendere ufficiale la sua passione, la musica. Un dramma che avrebbe fermato chiunque, ma non chi da quel padre aveva ricevuto la lezione di vita più grande. Ed è lui a ricordarla, sui social, con la dedica per il raggiungimento del titolo: "Raggiungete i vostri obiettivi con il massimo delle vostre potenzialità e poi, una volta raggiunti, createvene degli altri. Questo è quello che mi ha insegnato mio padre", scrive il neo dottore.

Gabriele nella sua Tuscania, dove con il supporto della famiglia ha creato lo studio musicale che trasforma una passione in professione, ha scelto la via più giusta, lo studio, proseguendo verso l'obiettivo della laurea.

Ieri il primo traguardo, con il massimo risultato possibile: 110 e lode per la tesi "La musica per il cinema di genere: l'horror" che ha visto come relatore il professor Silvio Relandini. Un voto per alcuni versi scontato, per meriti, avendo raggiungo la sessione finale con una media che, da sola, superava giù il 110 massimo possibile. La lode, però, viene come premio del lavoro svolto e la commissione di laurea ha ritenuto giusto aggiungerla, per consolidare il suo impegno.

Il lavoro finale non è stato solo un viaggio nel genere cinematografico, ma si è impreziosito attraverso la sua creatività. In fase di discussione ha infatti portato le musiche che sta realizzando per un film del regista Luca Valdes, dal titolo "Aradia - il vangelo delle streghe".

Amici e familiari hanno seguito via streaming la discussione (nella foto), compreso il regista che dal suo ufficio si è complimentato per il lavoro. Terminata la discussione il momento di festa, l'abbraccio di mamma Maria, orgogliosa della bravura di Gabriele, e di Chiara.

L'impegno continua, subito verso il biennio di specializzazione, nel solco e nel rispetto degli insegnamenti di Vinicio, la sua gentilezza, la sua professionaliltà e il suo eterno sorriso stampato sul volto.

T. P.