Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Antonio Cananà è il nuovo Prefetto di Viterbo e provincia

In Citta'
Font

VITERBO – Il Consiglio dei Ministri ha oggi avvicendato il proprio rappresentante degli Interni sul territorio: arriva il nuovo prefetto, Antonio Cananà, che sostituisce Giovanni Bruno, destinato a Terni.

Pin It

Nato a Salerno il 17 gennaio 1960, Cananà ha conseguito la laurea in giurisprudenza presso l’Università degli studi di Salerno.

Entrato nella carriera prefettizia nel giugno 1990, è stato assegnato alla Prefettura di Belluno dove ha svolto contestualmente gli incarichi di vice capo di Gabinetto e di vice dirigente dell’Ufficio elettorale.

Nell’agosto 1996 è stato trasferito al Ministero dell’Interno-Direzione generale della protezione civile e dei servizi antincendi, dove è stato assegnato prima alla Divisione protezione civile e poi (dal 24 maggio 2001) all’Ufficio coordinamento e affari generali.

Dal 1° gennaio 2002 è stato assegnato al neo istituito Dipartimento dei vigili del fuoco, del soccorso pubblico e della difesa civile, dove ha svolto l’incarico di dirigente in posizione di staff nell’Ufficio Affari legislativi.

Dall’8 novembre 2006 è stato trasferito alla Prefettura-Ufficio territoriale del Governo di Bologna, dove si è occupato, in qualità di dirigente dell’Area II, di raccordo con gli enti locali e consultazioni elettorali.

Dal 28 febbraio 2007 è stato trasferito nuovamente al Ministero dell’Interno, dove è stato assegnato al Dipartimento per le libertà civili e l’immigrazione. Qui ha svolto svariati incarichi sia in ambito operativo sia in ambito legislativo.

Dal 3 maggio 2010 al 25 settembre 2011 ha prestato servizio presso la neo istituita Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata. Dal 26 settembre 2011 è stato assegnato all’Ufficio affari legislativi e relazioni parlamentari del Ministero dell’interno.

Dal 1° settembre 2017 è stato nominato Prefetto con l’incarico di "analisi delle attività delle commissioni straordinarie per la gestione degli enti locali sciolti per infiltrazione e condizionamento di tipo mafioso, nonché elaborazione delle proposte, anche normative, di riforma del sistema".

Dal 1° febbraio 2018 ha assunto l’incarico di prefetto di Savona, attività che proseguira ora da Viterbo. 

Per il neo prefetto gli auguri di buon lavoro dal presidente della Provincia di Viterbo Alessandro Romoli: "A nome dell’intera amministrazione provinciale di Viterbo e del territorio della Tuscia, porgo i più sinceri auguri di benvenuto e di buon lavoro al nuovo prefetto di ViterboSono certo che il Dott. Cananà, uomo delle istituzioni di lungo corso, saprà mettere la sua grande esperienza maturata nel corso dei precedenti incarichi professionali al servizio della comunità viterbese e di tutta la Tuscia.  Al nuovo prefetto confermo la piena disponibilità mia personale e della Provincia di Viterbo a collaborare costruttivamente per il bene del territorio”.

Saluti anche dal senatore Francesco Battistoni Sottosegretario al Mipaaf: "Desidero rivolgere un sentito ringraziamento al dott. Giovanni Bruno che da oggi andrà a dirigere la Prefettura di Terni e al contempo do il mio benvenuto al neo Prefetto di Viterbo Antonio Cananà.

Con il Prefetto Bruno (nella foto a sinistra accanto al questore) - continua - abbiamo condiviso e partecipato a molte iniziative a favore di Viterbo e della Provincia, sempre nell'ottica di una reciproca e fattiva collaborazione, di una crescita armonica del territorio, ma soprattutto, a difesa dei diritti degli agricoltori e delle esigenze del comparto produttivo, temi a cui ha rivolto sempre particolare attenzione. Sono certo, perciò, che saprà portare le sue qualità di uomo delle Istituzioni anche nella nuova avventura prefettizia per la quale gli auguri i migliori successi. Allo stesso modo - conclude Battistoni - desidero dare il mio personale benvenuto alla guida della Prefettura di Viterbo ad Antonio Cananà, professionista di lungo corso e di altissima levatura istituzionale che, grazie alle sue grandi capacità amministrative e qualità umane, sarà una figura di riferimento per tutti i cittadini e per tutte le istituzioni locali che troveranno in lui un attento servitore dello Stato".