Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Bonifica ordigno bellico, il raggio della “zona rossa” ridotto da 1800 a 1400 metri. Guarda la nuova mappa

In Citta'
Font

VITERBO - Bonifica ordigno bellico, il raggio della “zona rossa” ridotto da 1800 a 1400 metri. La riduzione della “zona rossa” è una delle principali novità emerse dalla riunione tecnica tenutasi nella mattinata di ieri tra la Prefettura, il Comune di Viterbo, la Questura e gli artificieri dell'Esercito Italiano.

Pin It

Il ridimensionamento del raggio che identifica l'area di evacuazione è reso ora possibile grazie agli ulteriori accorgimenti tecnici nel frattempo elaborati dagli artificieri dell’Esercito. A tale risultato, frutto di complessi studi per la mitigazione del rischio, farà seguito in tempi brevissimi una nuova e definitiva mappatura della “zona rossa”.

Questa la mappa aggiornata che va ad escludere completamente viale Fiume a nord, limita a parte i quartieri Santa Barbara, Pilastro, parte del centro storico e la zona verso Santa Maria in gradi (clicca qui per vedere la mappa in versione google pubblicata sul sito del Comune https://www.google.com/maps/d/viewer?mid=1MaswujAU_t2ljxZYDarcAQDAEfbsPRI&ll=42.42309556059089%2C12.124741315082968&z=14 )

Inoltre, è confermato l’orario di inizio delle operazioni di bonifica nella data del prossimo 7 maggio alle 9.00, orario entro il quale la “zona rossa” dovrà essere evacuata. Per agevolare il trasporto delle persone non autonome o bisognose di assistenza i servizi di trasporto pubblico dedicato verso le aree di accoglienza saranno disponibili dalle ore 6.00 circa.

Per quanto riguarda gli istituti scolastici è stata concordata la chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado, comprese le paritarie e i nidi comunali, privati e convenzionati all'interno della “zona rossa” come rideterminata.

Gli istituti scolastici posti al di fuori della zona rossa rimarranno invece aperti, ad eccezione degli istituti superiori la cui chiusura si rende necessaria al fine di evitare che la probabile alta movimentazione di studenti provenienti da tutti i quartieri della città e dalla provincia possa interferire con le operazioni di evacuazione.

Si ricorda che tutti gli aggiornamenti sono consultabili sulla home page del sito istituzionale del Comune di Viterbo (www.comune.viterbo.it), nell'apposita sezione informativa. Nella sezione è possibile consultare tutte le informazioni ufficiali veicolate dal Comune di Viterbo, di concerto con la Prefettura, riguardanti il ritrovamento dell’ordigno bellico. Gli stessi aggiornamenti ufficiali sono consultabili sulla pagina istituzionale Facebook Comune di Viterbo Informa.