Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Teatro Unione e produzione: la visita di Danny Lemmo che immagina una scuola in stile Actors Studio NY

In Citta'
Font

VITERBO - Dopo l'annuncio della stagione invernale gestita dal Teatro Augusteo di Napoli, su cui si innesterà quella dell'Atcl, prevista tra dicembre ed aprile, dal Comune sembra che sia giunta una folgorazione chiamata produzione. Il primo approccio oggi, con la visita dell'attore Danny Lemmo, insegnante e membro dell'Actors Studio di New York.

Pin It

L'incontro questo pomeriggio direttamente nella struttura, visitata dall'artista e alcuni suoi collaboratori, con cicerone il presidente del consiglio comunale, Marco Ciorba.

Intanto una conferma: le quinte sono li, ferme, stabili, quindi non erano state messe in modo straordinario per il concerto della Polizia, ma sono ormai parte integrante del teatro, agganciate a quella graticcia che ha finalmente senso d'esistere.

Il palco finalmente completo di quinte

Abbiamo un teatro, allora, sembra ufficiale, anche i palchetti sono agibiili e quindi si può iniziare a parlare di programmazione futura, magari articolata, se ce la facciamo addiruttura costruttiva.

Danny ha ammesso l'immediata empatia e la magia della struttura ottocentesca viterbese: "E' bellissimo entrare qui, immediatamente si avverte la voglia di mettere in scena qualcosa, qui possiamo creare qualcosa di unico a livello nazionale". vicino a lui, tra i collaboratori, anche Ignacio Paurici, attore del suo corso romano e in precedenza collaboratore di grandi del cinema, tra cui Zeffirelli: "Questo è un teatro bellissimo, so che lo avete aspettato tantissimo e ora per renderlo perfetto va inserita la qualità".

L'idea, attualmente decisamente embrionale, sarebbe quelle di creare a Viterbo, magari utilizzando il Ridotto, una scuola unica nel genere, con docenti i migliori attori dell'Actors Studio di New York, accogliendo come allievi i più meritevoli, scelti con un bando nazionale. "Un progetto non impossibile - ha proseguito Lemmo - perché ogni anno vengono inviati a spese della Regione Lazio un certo numero di allievi a Ny e a Los Angeles, con costi decisamente importanti. Sarebbe molto più facile fare il contrario, accogliere qui i docenti e coinvolgere una trentina di allievi. Ne guadagnerebbe la didattica perché il programma sarebbe continuo e durerebbe l'intero anno, e non si limiterebbe ad uno stage di poche settimane in America".

Danny Lemmo con Marco Ciorba

Per avviare il progetto dovrebbe intervenire l'amministrazione comunale, mezzo di tramite con la Regione, magari acquisendo fondi europei attraverso bandi adeguati. La produzione, tanto attesa sul territorio, potrebbe poi aprirsi alla collaborazione con le numerose realtà locali da sempre attive in città.

Un progetto lungo, che non vedrà luce prima di un anno, ma pur sempre un progetto, cosa non da poco di questi tempi.

Teresa Pierini