Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Dalle lacrime al selfie: il racconto di Chiara Bordi

In Provincia
Font

ROMA - Un'emozione incontenibile ha svelato un lato inedito di Chiara Bordi, la bellissima diciottenne tarquiniese, terza al concorso di MIss Italia, dove ha gareggiato con tenacia ed orgoglio. La responsablità della nomina ad Alfiere della Repubblica e poi il ritorno alla sua freschezza, con uno speciale selfie insieme al presidente Mattarella.

Pin It

Il Quirinale, l'umanità del presidente, la solennità dell'onoreficenza e si è sciolta, mostrando la sua infinita dolcezza, commuovendosi alla lettura della motivazione: "Studentessa liceale, modella e barista nel periodo estivo. Si è classificata terza al concorso di Miss Italia. Sei anni fa perse parte della gamba sinistra in un incidente stradale, ed è stata la prima a partecipare al concorso con una protesi. E’ stata costretta ad affrontare giudizi denigratori, apparsi sui social. Ha risposto che “una ragazza senza un arto può gareggiare al pari di tutte, che la diversità non è vincolante, che la vita non si interrompe mai ed è sempre bella, anche quando sembra che ce l’abbia con te, che da un dramma si rinasce e si cresce più forti di prima. Tutto sta nel saper reagire”.

Un attimo di commozione subito superato, con l'informalità successiva, quando il presidente della Repubblica si è intrattenuto con i ragazzi premiati e ha potuto concedersi un gesto che difficilmente capita, un selfie con la maggiore carica dello Stato.

In prima fila con tanti giovanissimi, il premio viene dato a chi, massimo maggiorenne, si è distinto nel sociale o con gesti di bontà, Chiara ha sentito l'affetto della famiglia che l'ha accompagnata e di Patrizia Mirigliani, invitata al Quirinale, segno di apprezzamento del gesto coraggioso di far concorrere una bellissima ragazza che da anni condivide la sua adolescenza con una protesi alla gamba.

Coraggio premiato, sia dal pubblico che l'ha portata al terzo posto del concorso, che dal presidente stesso, che ha voluto premiare Chiara apprezzando la scelta del concorso di bellezza.

Chiara è tornata a scuola, e così racconta l'incredibile giornata: "Un'emozione grande e tanta soddisfazione per il risultato. E la dimostrazione che i sogni si coronano attraverso lo sforzo - confida per la nostra intervista - ma anche che, con il mio impegno, posso mandare un messaggio a tanti giovani, un segno di coraggio da diffondere agli altri".

Dopo la premiazione i ragazzi si sono confrontati alla presenza di Mattarella: "Alla fine della cerimonia c'è stato modo di incontrare il Presidente, io mi sono avvicinata anche per spiegare le mie lacrime, dovute all'onore del riconoscimento, così ho potuto fare il selfie. Poi mi sono confrontata con i ragazzi, prima quelli seduti vicini e poi tutti gli altri - aggiunge Chaira - scambiandoci opinoni e idee sulle nostre esperienze. Abbiamo creato un gruppo WhatsApp, per continuare a sentirci. E' evidente che non finisce qui".

Chiara la scorsa estate ha partecipato a numerose sfilate e manifestazioni, dove bellezza e messaggio sociale si sono fuse con l'unico scopo di mostrare la forza di volontà e il coraggio di affrontare il dono della vita. Un sogno che si sta già concretizzando per la prossima estate: "Prima la maturità, che è l'impegno per cui sto studiando ora - conclude - e poi la scelta del piano di studi da seguire, fisioterapia o tecniche ortopediche, come dico da sempre, per affrontare quell'ambiente sanitario che da 6 anni fa parte della mia vita, a cui posso portare esperienza diretta. Altrimenti c'è sempre mediazione linguistica. Poi sono pronta a partire ancora, con eventi benefici e viaggi legati al mondo della bellezza e della moda, dove mi trovo a mio agio. Non credo che sarà la mia professione ma non mi sento di escludere nulla".

Teresa Pierini