Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Gusto e qualità come materie universitarie: il Maestro gelatiere Fabio Camilletti si racconta agli studenti

In Provincia
Font

ACQUAPENDENTE – A lezione dai professionisti del settore: gli studenti del corso “Qualità e certificazione dei processi e delle produzioni animali”, della docente Loredana Basiricò, Facoltà di Agraria di Viterbo, si sono recati presso il laboratorio della gelateria artigianale Sarchioni di Torre Alfina.

Pin It

Durante la visita i ragazzi hanno potuto approfondire gli aspetti normativi ed igienico sanitari appresi durante il precedente seminario intitolato “L’HACCP nei prodotti di origine animale”, svolto presso l’università della Tuscia dalla dottoressa Alessia Fuschino, esperta in nutrizione e sicurezza alimentare e tecnico del Polo Sviluppo Impresa e lavoro.

Gli studenti hanno affrontato inoltre gli aspetti tecnici inerenti il processo di produzione del gelato come derivato del latte, grazie all’esperienza e la competenza del Maestro gelatiere Fabio Camilletti, titolare dell’attività nota in tutto il centro Italia, oltre che per la bontà del gelato, anche per l’elevato standard di sicurezza alimentare. Una qualità garantita attraverso l’ottenimento e il mantenimento negli anni del Bollo CE, importante riconoscimento comunitario assegnato agli Stabilimenti di produzione e commercializzazione di alimenti di origine animale ai sensi del REG. 853/CE/2004, di cui la gelateria Sarchioni rappresenta l’unico riferimento del settore nella Tuscia.

Grande soddisfazione per il Polo Sviluppo Impresa e Lavoro: “L’incontro è stato organizzato grazie alla collaborazione della nostra consulente, dottoressa Alessia Fuschino, con la professoressa Loredana Basiricò dell’Università della Tuscia e con il coinvolgimento dell’impresa Sarchioni – concludono - che ha saputo dare un contributo determinante alla riuscita di questo evento didattico”.