Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Ottobre a tutta cioccolata: il cibo degli dei troppo protagonista della Tuscia

In Provincia
Font

VITERBO - La Tuscia capitale europea del cioccolato: è questa l'immagine che esce dal prossimo mese di ottobre, e magari evitiamo di scherzarci troppo, perché qualcuno potrebbe provare ad ottenere la fantasiosa candidatura.
Guardando il calendario degli eventi invernali il dubbio viene: sono in arrivo 3 fine settimana tutti dedicati al buonissimo cibo degli dei.

Pin It

Si parte domenica 5 ottobre a Tuscania, con HotChocolate, XII Sagra della Cioccolata a Squajo, ormai tradizione del luogo, che celebra quel rito da colazione o metà pomeriggio, perfettamente associabile alle giornate invernali. Se poi si aggiunge la panna diventa perfetto. Al dodicesimo anno è sicuramente attesissima e di provata qualità

A fine mese di nuovo la tradizione: Cioccotuscia, che vanta la decima edizione, in passato itinerante tra Viterbo e Caprarola, ora tornata nel capoluogo e in programma dal 19 al 20 ottobre. Anch'essa è ormai appuntamento fisso del panorama eventi del territorio ed è pronta a conquistare Palazzo Papale.

A metà mese si fissa un nuovo evento, il Cioccofest, che si presenta con un marchio generico e non legato alla realtà locale, a riprova ne sono decine di eventi che, sparsi in Italia, riportano tale nome, con un'acca in mezzo, con una sola c, e con varianti più fantasiose. Niente di locale, apparentemente, se non che si svolge a Caprarola, nei due fine primi settimana di ottobre, e, cosa che salta ad uno sguardo più attento, una sorta di ispirazione dell'evento che fino all'anno scorso aveva casa a Caprarola, tra laboratori, incontri e presentazioni.

Provando a lasciar correre sulla scarsa eleganza di prendere un qualcosa di successo e replicarla, più o meno in toto, come si suol dire... è da intelligenti ispirarsi a chi è più bravo, la domanda che sorge spontanea è: "ma tutta l'economia viterbese gira intorno al cioccolato?.

Dove sono le fabbriche? Le aziende? Basta guardare in Umbria, sede della Perugina, ispiratrice ideale di Eurochocolate, evento mondiale che arriverà a fine ottobre nel capoluogo umbro, con centinaia di migliaia di visitatori, e dove qualcuno in passato osò, addirittura, criticare per un Pil bassissimo del settore rispetto al resto dell'economia cittadina...

Pensando a quello, il dubbio diventa amletico: da cosa nasce tutta questa curiosità e questo interesse per il cioccolato? Quante manifestazioni possiamo aspettarci in futuro? Creando un evento nuovo, non è possibile trovare qualcosa di originale, a tutto vantaggio della produzione locale? Così... per sapere.

Teresa Pierini