Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Istituzioni e cittadini omaggiano ad Orte il passaggio del treno del Milite Ignoto

In Provincia
Font

ORTE - Lo avevamo anticipato qualche giorno fa, anche la Tuscia sarebbe stata toccata dal passaggio del treno che da Aquiliea a Roma ripercorreva il viaggio del Milite ignoto di cento anni fa.

Pin It

Purtroppo la stazione di Orte era stata considerata come mero punto di transito, addirittura notturno (leggi anche https://www.latuaetruria.it/news/19-in-citta/5030-centenario-milite-ignoto-il-treno-storico-in-viaggio-nella-tuscia-solo-un-passaggio-notturno-ad-orte).

Ieri sera, il treno commemorativo, a cento anni dalla traslazione del soldato sconosciuto che rappresenta simbolicamente tutti i caduti e i dispersi in guerra, è passato nello scalo ferroviario.

Ad accogliere il convoglio speciale che ripercorre le tappe del 1921, una folta delegazione di rappresentanti istituzionali di diversi comuni dell’intera provincia.

Il passaggio del treno tra due ali di folla è stato salutato con mazzi di fiori e tanta emozione da parte dei numerosi partecipanti.
Oggi come cento anni fa, il viaggio del convoglio unisce idealmente tutta l’Italia, coinvolgendo le diverse generazioni.

Il gesto simbolico di ieri sera ha voluto omaggiare il ricordo di chi è caduto per il proprio Paese e pure di tutti i militari che, anche oggi, sono impegnati per il bene comune, sia in Patria che nelle numerose missioni in tante parti del mondo.