Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

"Il paese incantato": il fotografo Lorenzo Cicconi Massi cattura la magia di Vetralla

In Provincia
Font

VETRALLA - Prende vita un nuovo progetto patrocinato dall'amministrazione comunale guidata da Aquilani, realizzato in collaborazione con la Pro Loco Vetralla. 

Pin It

Da questa mattina è al lavoro Lorenzo Cicconi Massi, fotografo e regista di grande fama, che dopo aver ammirato molti scorci del paese sta immortalando, in questi giorni, luoghi, paesaggi e monumenti per raccontare "Il paese incantato".

Il progetto, seguito dall'assessore Daniela Venanzi, prevede l'installazione nel centro storico di gigantografie dedicate a Vetralla, grandi almeno 150x100 cm, dieci/dodici scatti del fotografo, altre tratte dall'archivio storico, una sorta di operazione "C'era una volta" e due foto risultate vincitrici del concorso "RiScattiamo Vetralla".

Per realizzarlo sarà coinvolta la cittadinanza, che spesso ha chiesto alla Pro loco di essere coinvolta nei progetti di valorizzazione. Sarà quindi lanciata una raccolta fondi sulla piattaforma Indiegogo, dove chiunque potrà donare anche una minima cifra per concretizzare il progetto. A chi donerà 50 euro sarà consegnata una golden card che permetterà di accedere ad ingresso gratuito agli eventi organizzati dal Comune per i prossimi 5 anni.

Entro fine febbraio 2022 nascerà una galleria permanente a cielo aperto, che andrà a formare un vero percorso artistico nel centro storico, con panchine decorate da artisti locali e bacheche book-crossing, per scambio gratuito di libri.

"Ho già visto molti luoghi e ho in mente cosa fotografare, dai paesaggi naturali con la complicità di nuvole che sembrano disegnate apposta o la bellissima luna piena di questi giorni - confida Lorenzo Cicconi Massi -, in alcuni casi sono previste presenze umane, anche se sullo sfondo. Le opere saranno in bianco e nero, una scelta precisa, voluta per andare oltre il tempo impietoso che passa. Saranno suggestioni della città, sia panoramiche che dettagli di monumenti, una visione che sia il più possibile emozionale".

"Il percorso nasce col duplice intento di creare una galleria d'arte nel centro storico - aggiunge l'assessore Venanzi - ma anche per mettere in evidenza luoghi belli, meno conosciuti, quale ad esempio il Vicolo del sole".

Teresa Pierini