Bagnoregio omaggia l'ottocentenario di San Bonaventura: nasce una sezione al museo

In Provincia
Font

BAGNOREGIO - Ottocento anni dalla nascita di San Bonaventura; a conclusione dell'ottocentenario, il Museo Geologico e delle Frane e l'Associazione Geo Teverina, con il patrocinio del Comune di Bagnoregio, hanno organizzato un evento dedicato al Santo.

Pin It

Appuntamento per sabato 16 dicembre a partire dalle ore 16 a Palazzo Alemanni (Civita). Il programma prevede la presentazione dell’itinerario Bagnoregio-Civita di San Bonaventura; la proiezione di un documentario sui luoghi di San Bonaventura a Bagnoregio e Civita; l'inaugurazione della nuova sezione del Museo dedicata al Santo e il Concerto del Duo “Ut Unum Sint- Strumenti di Pace” (Raffaella Sabatini, violino & Daniela Sabatini, pianoforte) con estratti dall’opera “Doctor Seraphicus – S. Bonaventura da Bagnoregio”.

“San Bonaventura, dottore della Chiesa e autore della Legenda Maior di San Francesco, è figura centrale nel nostro paese. Importante questo evento di chiusura dell'ottocentenario e il lavoro svolto: dalla sezione del Museo a lui dedicata, passando per il documentario sui luoghi in cui visse e operò tra Bagnoregio e Civita e la definizione di un itinerario di questi posti. E' questo della riscoperta e messa al centro di San Bonaventura un cammino lungo ma che come amministrazione dobbiamo percorrere. Anche perché riscoprire il legame tra San Bonaventura, San Francesco e l'arte internazionalmente nota di Giotto è una delle direttrici possibili per accrescere lo sviluppo turistico e quindi il benessere del nostro territorio. Ringrazio il Museo Geologico e delle Frane e l'Associazione Geo Teverina per il prezioso lavoro svolto”. Queste le parole del sindaco di Bagnoregio Francesco Bigiotti.

L’esibizione del Duo culmina le celebrazioni musicali per l’ 8° centenario della nascita di San Bonaventura da Bagnoregio (1217-1274) che le sorelle musiciste e Terziarie francescane Daniela e Raffaella Sabatini con il loro Duo ‘‘Ut Unum Sint- Strumenti di Pace’’ hanno realizzato a Bagnoregio e a Viterbo e che hanno visto la prima esecuzione mondiale di due autentici affreschi musicali scritti dalla compositrice Daniela Sabatini : “Doctor Seraphicus”, la prima biografia “in musica” di San Bonaventura e “Legenda Maior”, ispirata al capolavoro letterario del grande Santo.

Questo omaggio musicale a San Bonaventura, particolarmente significativo in quanto si svolge proprio nella sua natìa Civita di Bagnoregio, verrà introdotto da una breve prolusione della stessa autrice su “San Bonaventura e la musica – San Bonaventura nella musica”, a cui seguirà l’esecuzione da parte del Duo “Ut  Unum sint- Strumenti di Pace” di alcuni brani tratti da ‘‘Doctor Seraphicus’’ particolarmente incentrati sull’intenso legame fra il grande Santo e la sua terra natìa, per concludersi con l’ Inno scritto ‘‘a quattro mani’’ dalle due musiciste e con cui culmina inoltre l’intera composizione:  “Doctor Seraphicus, vanto di Civita, San Bonaventura di Bagnoregio il Patrono”.

Al termine dell'iniziativa sarà offerto un rinfresco.

Iscriviti tramite il nostro servizio di abbonamento gratuito alla newsletter per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuove informazioni.