"Nuda e cruda": Anna Mazzamauro porta al Boni il suo cavallo di battaglia

Teatro e Cinema
Font

ACQUAPENDENTE - Domenica 18 marzo 2018 al Teatro Boni (ore 17.30), nell'ambito della stagione diretta da Sandro Nardi, Anna Mazzamauro sarà sul palco con lo spettacolo "Nuda e cruda", da lei scritto, per la regia di Livio Galassi e con musiche originali di Amedeo Minghi.

Pin It

Prendendo spunto da sé, dalla sua vita dagli esordi cinematografici, e dalla bruttezza, la Mazzamauro si spoglia dei suoi complessi, butta via la maschera, si prende in giro (perché l’autoironia è l’unica medicina), si libera di tutti quei pregiudizi borghesi ricevuti, da cui si pensa, ipocritamente, di essere liberi, e si lascia andare ad una confessione forte e dura.

"Nuda e cruda" ha ottenuto così tanti successi da potersi considerare un vero e proprio cavallo di battaglia per Anna Mazzamauro, che in questo spettacolo esorta il pubblico a spogliarsi dei ricordi cattivi, degli amori sbagliati, dei tabù del sesso, a liberarsi dalla paura della vecchiaia, a esibire la propria diversità attraverso risate purificatrici.

"Nuda e cruda" è uno spettacolo sagace e liberatorio, insolente e mite, audace e timido, ridanciano e impegnato che trova nei vari dislivelli emotivi l’energia teatrale e coinvolgente per magnetizzare il pubblico e condurlo all’interno di se stesso senza filtri inibitori, senza ombre protettrici.

Durante lo spettacolo, la Mazzamauro interpreta personaggi, canta e accenna qualche passo di danza, anche se ci tiene a sottolineare: “Voglio rassicurare che in questo spettacolo sarò più cruda che nuda, altrimenti poi non vengono a teatro, ma voglio spogliarmi di tutte quelle retoriche della vita che è fatta di compromessi, sempre”.

Per informazioni e biglietti: www.teatroboni.it - 334.1615504 - 0763.733174.

 

Iscriviti tramite il nostro servizio di abbonamento gratuito alla newsletter per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuove informazioni.