Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Psiche, storia ed arte nelle nuove proiezioni di “Cinema nelle Biblioteche dei Cimini”

Teatro e Cinema
Font

VITERBO – Cinema nelle biblioteche, tre nuovi appuntamenti a Civita Castellana, Caprarola e Viterbo. Continua l’iniziativa che porta il Cinema d’Autore e Indipendente nei Comuni del SISC –  Sistema Integrato dei Servizi Culturali dell’Area Etrusco Cimina.

Pin It

Le nuove date per il progetto “Cinema nelle Biblioteche dei Cimini” da segnare sul calendario prevedono: 

Giovedì 18 Ottobre 2018 alle ore 10:30 con il film “LA VOCE - IL TALENTO PUÓ UCCIDERE” di Augusto Zucchi presso la Biblioteca Comunale nel Comune di Civita Castellana.

Venerdì 19 Ottobre 2018 alle ore 17:00 con il film “LE MEMORIE DI GIORGIO VASARI” di Luca Verdone presso la Sala Video Palazzo della Cultura nel Comune di Caprarola.

Domenica 21 Ottobre 2018 alle ore 17:00 con il film “GLI INDESIDERATI D’EUROPA” di Fabrizio Ferraro presso il Museo della Ceramica nel Comune di Viterbo.

“LA VOCE - IL TALENTO PUÓ UCCIDERE” - Gianni era un bravissimo imitatore con un grande problema psicologico che gli impediva di riconoscersi allo specchio e affermare la propria vera identità. Un problema con radici in un trauma infantile e che, insieme al grande senso di colpa per aver preso parte ad uno schema criminale servendosi del proprio talento vocale, lo ha portato al suicidio. Anni dopo la figlia Giulia indaga sulla morte del padre cercando di scoprirne le ragioni e comincia la sua ricerca dallo psicanalista che aveva in cura Gianni. Ma la ragazza non si limita ad una lettura psicanalitica e, a suo rischio e pericolo, percorre anche la pista delle collaborazioni di suo padre a quel piano criminale che ha coinvolto magistrati e servizi segreti, produttori televisivi e giornalisti, ministri ed escort.

“LE MEMORIE DI GIORGIO VASARI” - La stagione del Manierismo splende in Toscana con la produzione artistica di Michelangelo Buonarroti, Andrea Del Sarto, Jacopo Pontormo, Baccio Bandinelli, Rosso Fiorentino e Giorgio Vasari. La vita di quest’ultimo è il soggetto della docu-fiction che si propone di illustrare le opere e il pensiero del grande architetto, pittore, scrittore aretino. Il grande artista racconta in prima persona, come in un diario, gli avvenimenti della sua vita e le opere compiute per onorare e diffondere i contenuti e i temi stilistici appresi dai suoi maestri Michelangelo e Andrea Del Sarto.

“GLI INDESIDERATI D’EUROPA” - Il film mette in relazione, in chiave poetica, la “retirada” dell’esercito repubblicano spagnolo in fuga da Franco nel 1939 e il viaggio all’inverso, lungo il medesimo sentiero, realizzato l’anno successivo da Walter Benjamin in fuga dal nazismo. Un movimento bidirezionale che riecheggia analoghi movimenti in atto nell’Europa contemporanea. Non molti sanno che il filosofo Walter Benjamin, i cui scritti hanno influenzato autori come Theodor Adorno e Hannah Arendt, tentò di fuggire dalla Francia occupata dai tedeschi per raggiungere la Spagna e imbarcarsi per l’America. Nel suo viaggio incontrò un ostacolo che gli parve insormontabile e che ne segnò l’esistenza. Con sé portava una valigia a cui teneva in modo particolare in quanto contenente i suoi ultimi scritti che non sono stati più ritrovati.

Il progetto è promosso dalla Comunità Montana dei Cimini, con il Patrocinio della Regione Lazio (Progetto finanziato con L.R. 26/2009 – Avviso pubblico finalizzato allo sviluppo dei Sistemi di Servizi Culturali) e la partecipazione dei Comuni di Blera, Canepina, Capranica, Caprarola, Carbognano, Nepi, Oriolo Romano, Ronciglione, Soriano nel Cimino, Vallerano, Vetralla, Vignanello, Vitorchiano, Barbarano Romano, Civita Castellana e del Museo della Ceramica di Viterbo.

L’iniziativa sviluppata dall’Associazione Arca e dalla Kinema Association, coinvolgerà biblioteche e servizi culturali dei sedici comuni e darà la possibilità al pubblico di assistere per la prima volta a 50 proiezioni totalmente gratuite di film indipendenti e d’autore.
I film indipendenti scelti con molta cura, daranno la possibilità al pubblico di vedere qualcosa che normalmente non si trova in Tv o nella grande distribuzione.
I film classici, scelti per l’appartenenza ai luoghi, completeranno l’esperienza.