Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

La governante Bruna rappresenta l'esistenza della Divina Callas

Teatro e Cinema
Font

BAGNOREGIO - Civit'Arte winter edition, arriva Debora Caprioglio. Appuntamento all'Auditorium Taborra, questo sabato, 19 gennaio alle ore 21, con 'Callas d'Incanto'. 

Pin It

Bruna, fedele governante di Maria Callas, al suo servizio dal 1953 al 1977 è in scena. Lei è stata l’ombra della Callas e come una vestale, ne custodisce la memoria, i ricordi, l’idea di una donna che ha rappresentato tutta la sua esistenza, per la quale la sua vita ha avuto ed ha ancora una ragione che va al di là del semplice esistere.

Questo secondo appuntamento arriva dopo il grande successo di pubblico registrato dall'esordio della stagione invernale del festival con 'Appunti di viaggio' di Lina Sastri. 

Il 23 febbraio, alle ore 18, arriva un altro nome di peso: Enrico Lo Verso. Porta in scena il grande Pirandello con ‘Uno, nessuno, centomila’. Il 9 aprile, ore 21, sarà la volta di Ettore Bassi che fa rivivere la storia de ‘Il sindaco pescatore’ Dario Vassallo. 

Due spettacoli per i più piccoli il 5 marzo, ore 10.30, ‘Il Piccolo Principe’ (regia di Luca Simonelli) e il 5 aprile ‘Il gatto con gli stivali’ (regia di Sara Carapellotti). Tutti gli appuntamenti si terranno presso l’Auditorium Taborra.

Ingresso gratuito.