Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Tuscia Film Fest: dieci giorni di cinema da condividere con attori e registi

Teatro e Cinema
Font

VITERBO - Presentata questa mattina la sedicesima edizione del Tuscia Film Fest che dal 4 al 13 luglio 2019 porterà il cinema sotto le stelle in piazza San Lorenzo, insieme ad importantissimi protagonisti, tra cui: Claudio Giovannesi, Marco Bellocchio, Francesco Pannofino, Alessandro Gassmann, Chiara Martegiani, Valerio Mastandrea, Paola Minaccioni, Andrea Carpenzano, Alessio Lapice, Simone Spada e Franco Ferrini.

Pin It

E' Mauro Morucci a presentare le chicche della sua ormai storica creatura: "Sottolineo subito il tributo a Sergio Leone, nel trentennale della scomparsa, con ospite Francesco Pannofino, che leggerà alcuni brani, e la proiezione di un documentario tutto dedicato alla figura del regista. Celebreremo anche Alessandro Gassmann, a cui sarà assegnato il premio Pipolo Tuscia Cinema Speciale 2019. Approfitto per ringraziare la curia che ci permette di utilizzare la loggia di Palazzo Papale per accogliere gli ospiti, mostrando un lato bellilssimo della città".

"E' grande soddisfazione per noi - ha precisato Andrea De Simone, Confartigianato imprese Viterbo - valorizzare Viterbo e il cinema in uno dei luoghi più belli, assegnando il premio Pipolo, ad un grande personaggio o premiando un giovane che, come sempre, farà carriera. E' un onore essere l'unione tra imprenditoria e cultura, è questa la strada giusta".

Il secondo riconoscimento in programma sarà il premio Tuscia Terra di Cinema, che andrà a Marco Bellocchio, dedicato a Luigi Manganiello, ricordato dai vertici della banca che lo vide Presidente e soprattutto dal figlio Paolo: "Grazie per le parole su mio padre Luigi. Il Tff è sempre più bello e ricco, un festival colto e raffinato, nonostante più di mille persone, da anni, affollino ogni sera la piazza. Quest'anno maggiore emozione, con mio figlio Luigi tra noi, un doppio onore".

Soddisfatta l'amministrazione, rappresentata dal sindaco Arena e dagli assessori De Carolis e Mancini, che insieme evidenziano quanto la città sia sempre più al centro di set cinematografici.

Morucci ha poi ricordato il ritorno del Mercatino dei bambini, ormai cresciuti, che diventa dei ragazzi. Di nuovo saranno messi in vendita gadget, locandine firmate, oggetti ottenuti da aziende, e l'intero ricavato andrà all'Emporio solidale attraverso Viterbo con amore, che beneficia per il secondo anno della raccolta fondi. E' Domenico Arruzzolo a rappresentare la struttura che supporta le famiglie in difficoltà con la spesa: "Grazie per questo impegno di solidarietà che dà più valore alla cultura".

Tra le novità di quest'anno, olre ai cuscini per la scalinata del duomo, l'app Movie Reading, per non udenti e non vedenti, con i sottotitoli o la descrizione del film direttamente sul proprio cellulare; la sfilata del 14 luglio come appendice, realizzata con gli abiti degli allievi dell'istituto di moda Fotu, ispirata al cinema e il concorso Nomofobia, che coinvolgerà gli studenti delle superiori, chiamati a scrivere un testo sulla paura di restare sconnessi da internet e dai cellulari, tra cui saranno scelti i 20 migliori che parteciperanno alla creazione dello spot in uno workshop e saranno ospitati al Festival del cinema di Roma e al Centro sperimentale di cinematografia.

Da oggi inizia la prevendita online e alla biglietteria del museo Colle del Duomo.

A seguire pubblichiamo il programma giornaliero.

Giovedi 4 luglio aprirà il programma La paranza dei bambini, Orso d’argento per la migliore sceneggiatura alla Berlinale 2019. Accompagnerà il film il regista Claudio Giovannesi, ospite della serata. 

Venerdi 5 luglio è atteso in piazza San Lorenzo Marco Bellocchio che presenterà Il traditore, incontrerà il pubblico e ritirerà il Premio Tuscia Terra di Cinema "Luigi Manganiello" 2019. 

Nel trentennale della scomparsa del grande regista, sabato 6 luglio il programma prevede un evento speciale dedicato a Sergio Leone.
Ospiti Franco Ferrini (collaboratore di Leone e sceneggiatore di C’era una volta in America) e Francesco Pannofino che leggerà durante l’incontro degli scritti di Sergio Leone e dei brani tratti da libri a lui dedicati. Chiuderà la serata il documentario Sergio Leone: cinema, cinema di Manel Mayol e Carles Prat. 

Il primo weekend si concluderà domenica 7 luglio con la proiezione di Sulla mia pelle di Alessio Cremonini, tratto dalla vicenda umana di Stefano Cucchi.

Apertura della seconda settimana, lunedì 8 luglio, con Croce e Delizia di Simone Godano. Alessandro Gassmann, interprete protagonista con Fabrizio Bentivoglio e Jasmine Trinca, presenterà il film e riceverà il premio Pipolo Tuscia Cinema Speciale 2019. 

Martedi 9 luglio l'atteso incontro con Valerio Mastandrea e Chiara Martegiani, rispettivamente regista e protagonista di Ride, esordio alla regia dell'attore romano. 

Appuntamento con la commedia mercoledì 10 luglio: Paola Minaccioni, interprete di Ma cosa ci dice il cervello di Riccardo Milani, presenterà il film e incontrerà il pubblico.

Giovedi 11 luglio in programma Il Campione di Leonardo D’Agostini. Andrea Carpenzano, interprete principale con Stefano Accorsi, accompagnerà il film e riceverà il Premio Pipolo Tuscia Cinema. 

La rassegna proseguirà venerdi 12 luglio con Il primo re di Matteo Rovere. Sul palco di piazza San Lorenzo Alessio Lapice, coprotagonista con Alessandro Borghi del film sulla nascita di Roma.

Chiusura sabato 13 luglio con Domani è un altro giorno, interpretato da Valerio Mastandrea e Marco Giallini e diretto da Simone Spada, ospite della serata. 

Il programma completo e tutte le informazioni (biglietti, prevendite, iniziative collaterali, magazine e brochure programma, ecc...) sulla sedicesima edizione del Tuscia Film Fest sono disponibili sul sito www.tusciafilmfest.com.

Teresa Pierini