Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

"Mi ritrovai in una selva oscura": al bosco del Sasseto diventa protagonista Dante

Teatro e Cinema
Font

ACQUAPENDENTE - Un viaggio interiore nell’oscuro Bosco del Sasseto, in programma domani, domenica 6 giugno alle 10,30 e 15. "Entrare nel Bosco del Sasseto ai piedi dell’arcigno Castello di Torre Alfina è come vivere in un’altra dimensione, in altro luogo, in altra vita. La selva, che un raro sole libera dall’ombra, intensa e 'oscura', mossa dal vento - precisano dalla coop. l'Ape Regina - sembra sussurrare rime antiche che si inseguono come note, ora dolci ora gravi, tra le piante e i sassi che il muschio avvolge e ingloba".

Pin It

Mi ritrovai per una selva oscura, ché la diritta via era smarrita … inizia così il viaggio oltremondano di Dante, nel mezzo del cammino di nostra vita.

"E tu potrai camminare tra gli alberi maestosi e secolari sentendoti parte viva, protagonista di un tempo trascorso - proseguono gli organizzatori - ma ancora vibrante. E ascolterai come un sogno voci narranti che aleggiano tra le fronde.

La tua anima si riempirà di profondi dolori e di tenere dolcezze nel prender parte alla rievocazione in forma teatrale di alcuni brani dell’opera dantesca, seguendo i passi dei protagonisti all’interno del Bosco del Sasseto, che onoreranno l’altissimo Poeta.
Il viaggio con Dante e il poeta latino Virgilio lungo i 'selvaggi, aspri e forti' sentieri del bosco incantato declamando le terzine della Divina Commedia.

Gli ignavi, il traghettarot d’anime Caronte, la galeotta storia d’amore tra Paolo e Francesca e molto altri personaggi e molte altre vicende terrene verranno narrate nel lungo viaggio ultraterreno". 

Un evento imperdibile, tra i tanti organizzati in questo settecentesimo anno della morte di Dante Alighieri, in un ambiente naturale unico nel suo genere, realizzato dal Comune di Acquapendente in collaborazione con la Coop L’Ape Regina, l’Associazione Teatro Boni, le Compagnie Retropalco e Gli Sfacciati, il corso di formazione teatrale per adulti del Teatro Boni e la Proloco di Acquapendente.

Biglietto intero: € 10 (adulti)
Biglietto ridotto: € 8 (per bambini da i 5 ai 12 anni)
Biglietto gratuito: per bambini 0-4 anni

Appuntamento presso la biglietteria del Bosco in piazzale Sant’Angelo,19, a Torre Alfina.

Spettacolo itinerante della durata di circa un'ora e mezza con accompagnatore. Al termine dello spettacolo i visitatori potranno rientrare completando il percorso ad anello con una breve passeggiata guidata della durata di circa 20 minuti all’interno del Bosco del Sasseto.

Anselmo Cianchi