Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Feste dell'Olio della Tuscia: la bontà conquista i borghi viterbesi

Sagre e Feste
Font

VITERBO - Dodicesima edizione per le Feste dell’Olio della Tuscia, in programma dal 2 novembre al 9 dicembre con visite ai frantoi, assaggi dell’olio novello, rievocazioni storiche, degustazioni di prodotti tipici, incontri sulle tecniche di produzione, eventi culturali, laboratori per bambini, passeggiate negli oliveti.

Pin It

Un ricco calendario con oltre cento appuntamenti promosso dalla Camera di Commercio Viterbo che vedrà protagonisti nei prossimi fine settimana i borghi dei Comuni di Vignanello (2-4 e 9-11 novembre), Blera (9-11 novembre), Gallese (17-18 novembre), Vetralla (23-25 novembre) e Canino (30 novembre, 1-2 e 7-9 dicembre). 

“Tra i tesori della Tuscia – dichiara Francesco Monzillo, segretario generale della Camera di Commercio Viterbo – il nostro olio è tra quelli che merita maggiore valorizzazione. Rispetto alla produzione di quest’anno forse è ancora presto per tracciare un bilancio quantitativo, in quanto mi dicono sia diversificato in funzione delle aree. Ciò su cui non ho dubbi è sulla crescente qualità del metodo di produzione, raccolta e frangitura delle olive, ovvero sulla consapevolezza che hanno i produttori di avere tra le mani un prodotto ultramillenario. Con le nostre due Dop Tuscia e Canino, un’extravergine di alta qualità in molti casi prodotto da ulivi centenari, e l’olio biologico l’ampiezza della nostra offerta è tale da posizionarci al top in Italia, come riscontrato nelle Guide più autorevoli e negli ottimi risultati nei Premi regionali e nazionali come Orii del Lazio, Ercole Olivario, Sirena d’Oro. L’auspicio è che grazie anche alle Feste dell’Olio della Tuscia in tanti vengano a visitare i nostri borghi, per scoprire la bellezza, storia e cultura del territorio, prendere parte a degustazioni guidate con esperti assaggiatori, apprezzare le tipicità enogastronomiche della Tuscia e confidiamo fare la scorta di olio per l’inverno”.

Per informazioni sulle Feste dell’Olio della Tuscia: www. tusciawelcome.it e pagina Facebook “Tuscia Welcome”