Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Ludi Borgiani: a Civita Castellana taverne aperte, tradizione e folclore fino al 2 ottobre

Sagre e Feste
Font

CIVITA CASTELLANA - Iniziati i Ludi Borgiani, presentati dal sindaco Luca Giampieri, dagli assessori allo spettacolo Simonetta Coletta, alla cultura Giovanna Fortuna, alla viabilità Lorena Sconocchia e dai rappresentanti delle quattro associazioni che animeranno l'edizione 2022, Cristiana Pistola per l'associazione Borgiana, Luca Rita per i Musici, Vincenzo Dobboloni per la Compagnia arcieri delle 4 porte e Danilo Barboni per Civita Cavalli.

Pin It

Dopo il corteo storico di ieri, in cui si rievoca la venuta di Papa Alessandro VI a Civita Castellana nel 1502,  con la consegna da paerte del sindaco della chiave, ed idealmente la città stessa, al Podestà che guiderà i Ludi per tutta la durata della manifestazione, sono state ufficialmente aperte le taverne, ognuna gestita dalle quattro contrade storiche: Porta Borgiana, Porta Lanciana, Porta Posterula e Porta Rupi.

Tanti saranno gli appuntamenti durante i due week end dedicati alle rievocazioni storiche incentrate sulla presenza dei Borgia a Civita Castellana, rievocazioni per cui il comune ha ottenuto il riconoscimento ed inserimento nell'albo ufficiale delle rievocazioni storiche.

Sabato 24 in programma il corteo e il raduno dei Musici, seguiti dalla notte dei tamburi, dal palio degli arcieri nel pomeriggio di domenica 25 e la sera lo spettacolo degli spadaccini e dei focolieri di Soriano nel Cimino. Venerdì 30 settembre nel pomeriggio al via i giochi popolari e la sera alle 21 il gioco dell'oca vivente con la Corte dei Borgia.

Sabato 1° ottobre appuntamento pomeridiano alle 16,30 per i bambini al museo della ceramica alla scoperta degli stemmi dei Borgia e alle 17 la Conferenza su Johannes Burkardt, Vescovo di Orte e Civita Castellana tenuta dal professor Tadeusz Lewicki, docente presso l'università pontificia salesiana. Alle 21,00 lo spettacolo teatrale medievale "Fuoco e Luce" della Compagnia Accademia Creativa.

I ludi si chiuderanno domenica 2 ottobre con il Palio degli anelli nel pomeriggio presso l'arena Falerii Veteres e la cena con i Borgia e le contrade in piazza Matteotti, che sarà animata da artisti di strada e danzatrici del ventre.

Nei due sabato dei Ludi saranno previste anche visite guidate ed escursioni a cura di Luca Panichelli e Fabiana Poleggi.

Tutti gli eventi saranno possibili grazie all'impegno delle Associazioni coinvolte, al finanziamento di circa 14mila euro ottenuto dal Comune presso la Regione Lazio e anche al coinvolgimento di tutta la cittadinanza che ha risposto immediatamente e positivamente, sia in forma associativa che in forma privata, realizzando gli allestimenti che saranno esposti per le vie del paese durante i giorni di festa.